Marco Carta nei guai, avrebbe rubato: spuntano i filmati della videosorveglianza e nuovi testimoni

Marco Carta potrebbe finire in guai seri: ecco cosa è successo 

A distanza di tre mesi spuntano nuovi sviluppi sulla vicenda furto che aveva coinvolto Marco Carta. Ricordiamo, infatti, che il cantante sardo venne arrestato dalla polizia locale di Milano per il furto di 12 magliette firmate alla Rinascente.

Secondo quanto scritto dal giornale L’Unione Sarda, sembra proprio che siano emersi nuovi filmati, ovvero quelli della videosorveglianza. Inoltre il Pubblico Ministero Nicola Rossato avrebbe deciso di vedere queste clip. In più avrebbe acquisito le varie testimonianza dei dipendenti del noto negozio. Di seguito quanto è stato riportato sui giornali:

“Questo materiale dovrebbe suffragare l’ipotesi del pm che pare ritenga che anche il cantante sia coinvolto direttamente nel furto. Stando a quanto filtra, pare che le testimonianze abbiano rafforzato l’ipotesi accusatoria”.

Il responsabile della Rinascente avrebbe denunciato Marco Carata e l’amica Fabiana Muscas

Quindi stando a quello che è riportato su L’Unione Sarda e Il Giornale, Marco Carta e la sua amica Fabiana Muscas sarebbero stati denunciati dal responsabile della sicurezza della Rinascente. Quindi se fosse così, i Magazzini si potranno costituire parte civile e chiedere i danni durante il processo. A questo punto non rimane che attendere ulteriori risvolti sulla vicenda. Ricordiamo, infatti, che il processo prenderà il via il prossimo 20 settembre 2019.

Il cantante sardo felice accanto al suo fidanzato Syrio 

Nel frattempo Marco Carta si sta godendo il successo del suo nuovo singolo promuovendolo in giro per i vari centri commerciali d’Italia. Anche la sua vita sentimentale va alla grande. Infatti col fidanzato Syrio va tutto bene anche se quest’ultimo lo ha pregato di non farlo apparire sui giornali e in televisione.

Il ragazzo è molto timido e precisino, l’opposto del cantante nato ad Amici che è un ritardatario cronico e molto estroverso. Il compagno, però, in questo periodo difficile, ovvero dopo l’arresto per furto, gli è stato sempre accanto sostenendolo con il suo amore. Un mese e mezzo fa è stata scoperta la sua identità grazie alle foto dei paparazzi che lo hanno beccato insieme a marco nell’isola greca di Myconos.

Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)