GEL UV… ricostruzione delle unghie fai da te

Gel UV il modo migliore per la ricostruzione delle unghie, facile e semplice alla portata di tutti.

gel Uv ricostruzione unghie

 

 

Ricostruzione delle unghie con il GEL UV

imageskkkkkkkIl GEL UV è il prodotto principale che viene steso sull’unghia naturale o sulla ricostruzione con tips che si fissa in modo durevole, per un periodo che varia dalle 3 alle 4 settimane.

Il GEL UV, un unico prodotto pre composto dalla consistenza densa, è un oligomero miscelato in laboratorio insieme ad elementi aggiuntivi detti fotoiniziatori, ingrediente ottico “attivo” che reagisce alla lunghezza d’onda specifica della luce UV. Occorre tener conto che un eccessivo restringimento (maggiore del 10%) del prodotto può causare numerosi problemi, come sollevamenti, crepe nella tip sottostante e altri tipi di inconvenienti; un dosaggio errato degli elementi e una polimerizzazione scorretta possono causare un eccessivo restringimento del composto.

Alcuni iniziatori prendono l’energia assorbendola dalla luce, altri assorbendola dal calore. La luce UV, diffusa da speciali lampade, rompe in due una molecola del fotoiniziatore generando i due radicali liberi e dando il via alla reazione a catena; i monomeri sono già legati in oligomeri e quindi la formazione dei polimeri sarà molto più facile e veloce. La consistenza più densa e viscosa del GEL UV riduce l’evaporazione e l’odore. E’ un prodotto pre-dosato (solitamente in confezioni da 5 – 25 – 50 ml o grammi), malleabile e facile da stendere, ma è necessario tener conto di una regola importante: più spesso è lo strato, meno efficiente è la polimerizzazione. E’ molto meglio usare 3 o 4 strati più sottili piuttosto che 1 o 2 strati più spessi, perché così potrà penetrare una maggiore quantità di luce. E’ importante anche rispettare i tempi di esposizione del prodotto alla luce UV per completare correttamente la polimerizzazione ed utilizzare lampade con una potenza in watt adeguata. Per questo la condizione dei suoi bulbi è vitale: dovrebbero essere sostituiti ogni 6 mesi, anche se sembrano funzionare bene. Infine, i catalizzatori vengono usati nei prodotti da ricostruzione per far sì che le reazioni chimiche avvengano più velocemente. Questi agiscono da veri e propri “acceleratori” rendendo più veloce ed efficace l’attività degli iniziatori, perché stimolano le molecole ad unirsi tra loro. I GEL UV si suddividono in “monofasici” e “trifasici”. Quello monofasico è un gel che, per la sua composizione, è progettato per essere utilizzato in tutte e tre le fasi della lavorazione di una corretta ricostruzione artificiale dell’unghia:

– la prima fase è costituita dalla stesura del primo strato di “base” che ha il compito di fare ancorare al letto ungueale i successivi strati di gel, segue un passaggio di catalizzazione nella lampada UV;

– la seconda fase consiste nello stendere il secondo strato di “costruzione” (in genere viene definito con la parola inglese “builder”), che serve a costruire quella che viene chiamata la “curva a C” e che conferisce all’unghia un effetto di bombatura ideale ed esteticamente equilibrato, segue un secondo passaggio in lampada UV per la catalizzazione;

– la terza ed ultima fase della ricostruzione in gel UV è rappresentata dall’applicazione dello strato “sigillante” che ha il compito di chiudere e bloccare gli strati precedenti di gel catalizzato, segue un ulteriore terzo passaggio in lampada UV per la catalizzazione.

Quindi, come detto in precedenza, il GEL UVmonofasico è il solo prodotto da utilizzare nelle tre fasi di ricostruzione artificiale dell’unghia.

Il GEL UV trifasico è invece un tipo di gel che può essere utilizzato soltanto per un tipo di fase della lavorazione: in questo caso si dovranno utilizzare tre tipi diversi di gel UV nei tre passaggi della ricostruzione (stesura di base, stesura di costruzione e stesura di sigillatura), separate dall’esposizione dell’unghia ai raggi UV all’interno della lampada.

I GEL UV sono principalmente di tre tipi:

Clear (trasparente), Pink (rosa) e White (bianco)

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!