Milly Carlucci, confessione shock: ‘Ho scoperto di avere una malattia rara e incurabile…’

Milly Carlucci

Milly Carlucci torna a parlare della sua malattia rara

Milly Carlucci ha rilasciato una recente intervista ad una nota rivista e ha parlato di come in questi anni Ballando con le Stelle l’abbia cambiata. La conduttrice Rai, inoltre, è tornata a parlare della sua malattia che è rara e molto difficile da curare. Di cosa si tratta? Nel prosieguo dell’articolo troverete le confessioni dell’artista abruzzese.

La conduttrice di Ballando con le Stelle ha la EPP-protoporfiria eritropoietica

Da anni Milly Carlucci convive con una patologia molto rara e non c’è una vera e propria cura per farla passare. In una recentissima intervista, la conduttrice di Ballando con le Stelle che in primavera 2020 tornerà con la 15esima edizione, ha parlato della sua condizione di vita.

In pratica la donna per tutto il periodo estivo, ovvero da maggio a settembre evita assolutamente di stare sotto il sole. Quindi la professionista indossa sempre cappelli abbastanza larghi, occhiali da sole che coprono completamente gli occhi, camicie a maniche lunghe e pantaloni di cotone fino alla caviglia. Questo tipo di abbigliamento lo adotta sia quando si trova a mare che quando si reca in montagna.

Ricordiamo che ad alta quota i raggi solari sono molto forti e nocivi per la salute. Mentre quando si trova a Roma senza protezione solare totale non potrebbe neppure uscire dalla sua abitazione. Per questo motivo la Carlucci si è dovuta adattare ad uno stile di vita differente degli altri suoi familiari.

Cosa è la EPP-protoporfiria eritropoietica?

Ma che tipo di patologia soffre Milly Carlucci? In pratica la conduttrice di Ballando con le Stelle ha la EPP-protoporfiria eritropoietica. In pratica, questa condizione che è ereditaria, dipende dal difetto di produzione dell’emoglobina che porta fotosensibilità alla pelle in modo estremo.

Inoltre ci sono diversi effetti collaterali come ad esempio: macchie e dolori molto acuti. Visto che la malattia epatica costituisce il rischio principale per i pazienti che ne soffrono, è molto importante il follow up regolare del coinvolgimento epatico.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!