Michelle Hunziker a cuore aperto: “Adottate”. La sua esperienza

Michelle Hunziker
Michelle Hunziker

Michelle Hunziker racconta il legame coi suoi barboncini

Sulle colonne del nuovo numero di Tv Sorrisi e Canzoni uscito in edicola mercoledì 17 luglio, la Hunziker ha parlato del rapporto con i suoi adorati barboncini: Lilly di 10 anni e Leone di 3. Passano l’estate sempre insieme, tranne quando vanno in posti eccessivamente caldi, come in Sardegna, la prossima meta. In spiaggia soffrono, lo stesso quando rimangono in albergo. Così Michelle Hunziker li affida a degli amici. Ma appena fuggono al freddo, in montagna, li portano sempre con loro.

Sono cani intelligentissimi. Sembra che parlino, basta saperli capire. Due coccoloni, dal carattere meraviglioso, con un unico difetto: appena suona il campanello abbaiano come matti! In macchina non si sentono e in aereo, data la loro piccola taglia, viaggiano tranquilli nel trasportino senza problemi. Leone è figlio di Lilly, che desiderava fortemente la maternità. Arrivata dieci anni fa, fin da subito lei e Michelle sono entrate in simbiosi.

L’appello della Hunziker

Quando Michelle Hunziker ha dato alla luce Sole, la cagnolina ha avuto una gravidanza isterica e allattava il suo peluche. Quando è rimasta incinta di Celeste è successa la stessa cosa. Le faceva tanta tenerezza, così ha cercato a lungo un maschio più piccolo di lei.

Leone, nato grazie a un cesareo, lo hanno messo in un’incubatrice e Michelle lo ha massaggiato per tre notti di fila, dandogli il latte con una piccola siringa. Ma come è arrivata Lilly? Aurora voleva tanto un cane piccolo, così in vacanza negli Stati Uniti, un’amica le ha portate dall’allevatrice ed è stato un colpo di fulmine al primo sguardo. Ma ha subito aggiunto che:

“Oggi prenderei un cane dal canile”

Tanti meravigliosi trovatelli cercano una famiglia, quindi Michelle Hunziker lancia un appello: di adottare nei canili! Tra una domanda e l’altra, spiega di aver portato Leole e Lilly a Striscia la Notizia, ma abbaiano e fanno casino. Stanno bene nel loro ambiente, con le loro certezze.

Codice Rosso, la nuova legge voluta da Michelle Hunziker

Su Instagram intanto Michelle Hunziker ha festeggiato un grande traguardo: Codice Rosso, una nuova legge a tutela delle donne, spinta dalla sua associazione Doppia Difesa. I 21 articoli redatti specificano come e quando intervenire nei reati violenti contro le donne, inasprisce le pene per chi commette tali crimini e rende perseguibili lo sfregio del volto e il revenge porn. La compagna di Tomaso Trussardi è stata tra i maggiori artefici dell’iniziativa, insieme al ministro della Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, e al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede.

View this post on Instagram

La proposta di legge 1455, approvata oggi dalla Camera, basata su un disegno di legge governativo conosciuta come Codice Rosso, vuole rafforzare le tutele processuali delle vittime di reati violenti, con particolari riferimento ai reati di violenza sessuale e domestica quali: maltrattamenti contro familiari e conviventi; violenza sessuale, aggravata e di gruppo; atti sessuali con minorenne; corruzione di minorenne: atti persecutori: lesioni personali aggravate da legami familiari. . Le nuove norme prevedono che la polizia giudiziaria deve immediatamente comunicare, anche in forma orale, al pubblico ministero la notizia di un reato compresa nell’elenco precedente. . Il pubblico ministero ha l’obbligo di sentire la persona offesa entro tre giorni dall’iscrizione della notizia di reato. Queste due norme vogliono evitare che la vittima corra ancora rischi, assumendo rapidamente tutte le inziative per evitare nuove aggressioni. Previsto anche divieti di avvicinarsi alle vittime e uso dei braccialetti per i persecutori. . La polizia deve procedere senza ritardi alle indagini e riferire al pubblico ministero. Entro un anno le forze dell’ordine dovranno svolgere corsi di formazione specifici per affrontare questo tipo di reati. Viene introdotto il reato specifico di sfregio del viso e l'obbligo di comunicare alla vittima e al suo avvocato la scarcerazione dell'aggressore. . #CodiceRosso

A post shared by Michelle Hunziker (@therealhunzigram) on

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!