Interpretazione dei Sogni: Sognare ragni – spiegazione – numeri da giocare

Sognare ragni

Sognare Ragni

Nei sogni i ragni sono considerati la rappresentazione di problemi o paure della vita reale, come ad esempio l’aver avuto una madre tirannica e iperprotettiva. Come per gli altri fenomeni onirici fin qui analizzati, anche nel caso dei ragni vi sono delle piccole variazioni di significato in base al tipo di immagine che si è presentata ai nostri occhi. In linea generale si può riportare quella che è l’interpretazione di Jung, massimo esponente della psicologia analitica, nonché dell’interpretazione onirica:

Il ragno come tutti gli animali a sangue freddo, […] ha la funzione, nella simbologia onirica, […] di esprimere, la maggior parte delle volte, dei contenuti incapaci di diventare consci […]”

Il significato, quindi, del sognare ragni è spesso molto difficile da comprendere: se, ad esempio, non si ha ribrezzo dell’animale, il significato si ribalta automaticamente assumendo una connotazione positiva, in quanto rappresentazione di operosità, ingegno e vena artistica in analogia con l’incredibile arte di tessere le tele di questi animali. Ecco, di seguito, altre casistiche:

Sognare una ragnatela: generalmente la ragnatela rappresenta qualcosa di negativo, come una trappola che, in termini di vita reale, potrebbe essere una relazione da cui vorremmo uscire o delle situazioni familiari e lavorative complicate.

Sognare ragni di vari colori: le diverse colorazioni che l’animale può assumere indicano, ognuna, una condizione diversa. Ad esempio un ragno NERO o GRIGIO può indicare una condizione di scarsa chiarezza o di trasformazione; il colore BIANCO, invece, è simbolo di controversie o controsensi in quanto poco diffuso in natura un esemplare di tale colorazione; il colore ROSSO, invece, può essere associato ad una passione soffocante e intrappolante.

Sognare ragni nel letto: sognare un ragno sul letto non è generalmente considerato di buon auspicio, soprattutto riguardo la sessualità della persona e ad eventuali problematiche col proprio partner. Il ragno, infatti, è storicamente legato alla figura femminile in senso negativo (associazione che risale ai tempi dell’Antica Grecia col mito di Aracne) sopratutto perché in molte specie di ragni l’esemplare femmina è superiore a quello maschile (alcune volte il maschio viene ucciso dopo l’accoppiamento) e per questo il ragno è divenuto simbolo della donna mangia- uomini, la femme fatale. I peli del ragno, quindi, sono spesso associati ai peli pubici, così come la ragnatela alla vagina.

Quali numeri giocare? Secondo la Smorfia Napoletana il ragno è rappresentato dal numero 32 oppure 88, un ragno colto nell’atto di tessere la tela, invece, corrisponde al numero 84 e solo la ragnatela al numero 8.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Serena Roggi: "Voglio diventare poliglotta" cantavano allo Zecchino d'Oro anni fa. Ne ho fatto il mio motto. Studio lingue e mi interesso di musica e arte. Ho una mente che produce sogni che metterebbero in difficoltà Freud. Devo ancora capire se sia un pregio o un difetto. Intanto ci scrivo su. WARNING: NON sono gradite copie, al massimo CITAZIONI. Thank's!