Caduta Libera, Gerry Scotti perde il controllo in studio: ‘Voglio vederle messe ai delinquenti…’

Gerry Scotti perde la pazienza a Caduta Libera: ecco il motivo 

Gerry Scotti ha lasciato sbalordito il pubblico presente nello studio di Caduta Libera, ma anche i telespettatori da casa. Per quale motivo? Durante l’ultima puntata del popolare game show del preserale di Canale 5 il conduttore pavese ha fatto una domanda ad un concorrente che parlava dei prigionieri. Un argomento che ha dato spunto all’artista Mediaset per fare un discorso abbastanza serio. In pratica l’uomo, con tono molto infastidito, ha parlato delle manette.

“A loro vengono messi i ferri alle mani o ai piedi per impedirne la fuga”,

era il quesito per il concorrente. Ovviamente quest’ultimo ha risposto in maniera corretta dicendo ‘prigionieri’. A quel punto il padrone di casa ha preso la palla al balzo facendo questo discorso:

“Quando vedo al telegiornale certi delinquentoni che vengono portati via e oscurano le manette mi chiedo ‘ma perché?’, fate vedere che gliele avete messe. Dobbiamo vergognarci?”.

Gerry Scotti fa un errore 

Le parole di Gerry Scotti sono piaciute moltissimo al pubblico presente nello studio 20 di Cologno Monezese dove vengono registrate le puntate di Caduta Libera Splash. A quel punto il padrone di casa ha rilanciato la polemica, dicendo questo:

“Io sono contrario alle manette ma se uno è un delinquentone e gliele hanno messe fategliele vedere. L’ho buttata lì, tanto è estate e non mi guarda nessuno”.

C’è da dire, però, che il conduttore pavese si è dimenticato che quello che lui dice è la legge. Nello specifico l’articolo 114 del codice di procedura penale, vietare assolutamente la pubblicazione di immagini di persone con le manette ai polsi. Per questo motivo nei telegiornali e nelle trasmissioni televisive vengono oscurate.

Caduta Libera perde il confronto con Reazione a Catena 

Nel frattempo Caduta Libera di Gerry Scotti continua a perdere il confronto contro il game show della concorrenza, ossia Reazione a Catena capitanato da Marco Liorni. Quest’ultimo, infatti, arriva a raggiungere anche il 23% di share, mentre quello di Canale 5 a stento il 20%.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!