Eliana Michelazzo ‘rivendica’ Caltagirone: “Se non fosse stato per me…”

Eliana Michelazzo
Eliana Michelazzo

Eliana Michelazzo in crisi economica, rivanga il passato: sarebbe estranea al finto matrimonio con Mark Caltagirone

Son trascorsi due mesi dalla confessione sul finto matrimonio organizzato tra Pamela Prati e Mark Caltagirone, relativo all’inesistenza di quest’ultimo, ed Eliana Michelazzo confessa a Fanpage.it di attraversare una situazione complicata.

Le sarebbero stati, infatti, bloccati alcuni versamenti legati alla storia con l’ex socia Pamela Perricciolo, in attesa che la sua posizione abbia chiarimento. E quei soldi a Eliana servono per vivere. Trova corretto venire pagata, avendo peraltro perso il lavoro.

A Ibiza Eliana Michelazzo è andata con 200 euro in tasca, deve sostenere spese e rispettare scadenze. Si è ritrovata dal fatturare 100mila euro l’anno a disoccupata. Anche i partner con cui la sua agenzia collaborava hanno tagliato i ponti. Non sarebbe carino, del resto:

“Se non fosse stato per me, si penserebbe ancora che Mark Caltagirone esiste”

Le nozze mai celebrate

Stando a quanto appreso dal portale, un uomo ci sarebbe davvero nella storia, a cui serviva la notizia delle nozze con Pamela Prati, in quanto, con una solida reputazione alle spalle, avrebbe avuto accesso a investimenti che altrimenti gli sarebbe stati preclusi. Ma Eliana Michelazzo nega: non avrebbe avuto senso ripetere lo stesso modus operandi con Wanda Ferro. Sempre che esista, si dichiara estranea ai fatti. Comunque anche lei sapeva che c’era, ha letto i suoi messaggi.

A Verissimo giurò di averlo visto, in un video girato in auto con la Perricciolo (questo dettaglio lo aggiunse in un secondo momento). Quel filmato lo vide lo scorso 7 maggio. Prima del 20 marzo, ricevette però una serie di immagini dal profilo Instagram di Mark Caltagirone e in quelle immagini aveva il volto di un’altra persona.

Eliana Michelazzo predica innocenza

Perciò, la giornalista Stefania Rocco le chiede come fece a non accorgersi che le identità erano diverse. In realtà – spiega Eliana Michelazzo – se ne accorse perché per due anni aveva visto fotografie di Mark Caltagirone sotto le sembianze di Marco Di Carlo.

Quando disse a Donna Pamela che l’uomo con lei a bordo del veicolo non era lo stesso visto in precedenza, le spiegò che gli era impedito di mostrarsi perché si trattava di un pentito. E per tale ragione le avevano mostrato foto ritraenti un altro uomo. Lì per lì ci credette, così come a tutto il resto delle bugie che le propinava Pamela.