Massimiliano Ossini cacciato da Rai Due: ‘Ho saputo la notizia dai siti e giornali…’

Ossini

Massimiliano Ossini dispiaciuto per la chiusura di Mezzogiorno in Famiglia

Massimiliano Ossini ha deciso di rompere il silenzio attraverso un’intervista rilasciata a Nuovo Tv, il magazine di gossip diretto da Riccardo Signoretti. Il noto conduttore è stato cacciato da Rai Due dopo che i vertici di Viale Mazzini hanno deciso di chiudere lo storico programma Mezzogiorno in Famiglia.

E proprio nell’intervista Ossini ha parlato della clamorosa iniziativa presa da Carlo Freccero, direttore della seconda rete. Anche la collega Adriana Volpe nelle ultime settimane ha speso delle dure parole sulla vicenda, ora è stato il turno di Massimiliano:

“Ho saputo della chiusura di Mezzogiorno in Famiglia grazie ai siti e ai giornali. Nessuno mi aveva detto nulla… mi piacerebbe comprendere le motivazioni, ma non ho sentito Freccero”.

L’uomo, inoltre, si dice dispiaciuto per l’intera squadra di lavoro che c’era dietro a questo format.

Il conduttore parla della collega Adriana Volpe

Menzionando la sua collega Adriana Volpe, la quale potrebbe partecipare al Grande Fratello Vip 4, Massimiliano Ossini a Nuovo Tv ha riferito che per il momento si sono scambiati qualche messaggio e che la chiamerà molto presto.

“Lavoro in Rai da vent’anni e ho sempre avuto tante soddisfazioni. A volte ho condotto quattro programmi in una stagione e altre volte ho rallentato. Da settembre avrò più tempo da dedicare alla mia famiglia”,

ha confidato Ossini.

Massimiliano alla guida di Liena Bianca

Intervistato dal periodico di Riccardo Signoretti, Massimiliano Ossini archiviato Mezzogiorno in Famiglia, condurrà solamente Linea Bianca. Nello specifico l’artista andrà in onda ogni sabato pomeriggio (inverno) su Rai Uno. Il prossimo anno avrà tanti servizi e interviste da realizzare in occasione delle Olimpiadi di Milano-Cortina del 2026.

“Sarò molto impegnato con la trasmissione e sarà un vero piacere […] quest’anno avremo tanti servizi che gireremo anche all’estero”,

ha concluso il collega della Volpe. E pensare che a giugno il regista Michele Guardì aveva fatto intendere che i due professionisti avrebbero continuato a lavorare insieme.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!