City Hunter: l’anime cult non sarà trasmesso su Italia 2

City Hunter: l'anime cult non sarà trasmesso su Italia 2
City Hunter: l'anime cult non sarà trasmesso su Italia 2

Qualche giorno fa era stata annunciata la messa in onda della serie City Hunter su Italia 2. Tuttavia, è di poche ore fa il comunicato che l’anime, tratto dal manga di Tsukasa Hojo, non sarà trasmesso dall’emittente Mediaset. I fan che avrebbero voluto seguire le avventure di Ryo Saeba su Italia 2 dovranno pertanto rassegnarsi. Si è infatti scoperto che il tutto è stato un errore non voluto. A smentire la programmazione di City Hunter è stato Stefano Bersola, cantante della sigla italiana dell’anime. (Continua dopo il post)

City Hunter: il nuovo film anche in Italia 

Nonostante la mancata messa in onda di City Hunter in tv, ricordiamo come una nuova avventura cinematografica legata alla serie animata giapponese ci aspetta al cinema. Le date di messa in onda sono il 2,3 e 4 settembre. City Hunter – Private Eyes è il nuovo lungometraggio realizzato per celebrare i 30 anni dalla prima messa in onda in madrepatria della fortunata serie televisiva. Le avventure di Ryo Saeba (soprannominato Hunter) e della sua assistente Kreta, giunsero invece in Italia nel lontano 1997 sulla defunta Europa 7.

Un detective donnaiolo

City Hunter – Private Eyes ci proporrà sul grande schermo una storia inedita ricca di colpi di scena. In essa vedremo in azione vecchi e nuovi personaggi, più un esclusivo crossover con la serie Occhi di gatto, anch’essa di creazione del maestro Tsukasa Hojo. Nel corso degli anni gli appassionati di serie giapponesi hanno conosciuto il protagonista Ryo Saeba in qualità di brillante detective privato. Il nostro eroe porta sempre a segno qualsiasi incarico, dal pedinamento all’omicidio.

In verità, Ryo ha anche un punto debole: è un donnaiolo incallito e spesso finisce per collezionare figuracce con le belle e numerose clienti che chiedono aiuto alla sua agenzia. Il quartier generale di Ryo e della sua assistente Kreta si trova a Tokyo, precisamente nel quartier generale di Shinjuku.

In Private Eyes Ryo farà la conoscenza di una nuova cliente, la bella modella Ai Shindo, continuamente minacciata da loschi figuri e in possesso di una misteriosa chiave il cui destino è legato all’intera metropoli giapponese. Questa nuova missione sarà una bella gatta da pelare per Ryo, il quale dovrà proteggere la bella Ai e, allo stesso tempo, salvare Tokyo.

Un grande successo in Giappone

City Hunter – Private Eyes è l’ultimo capitolo cinematografico ispirato al manga di Tsukasa Hojo (conosciuto anche per Cat’s eye, F. Compo e Angel Heart). Il film ha ottenuto un ottimo successo in madrepatria, dove ha incassato 1 miliardo e mezzo di yen, pari a circa 12 milioni di euro, totalizzando oltre due milioni solamente nel primo weekend. Il regista del film è Kenji Kodama, il quale ha anche diretto le prime due serie dell’anime. Il cartone animato è diviso in quattro stagioni televisive dal numero 140 episodi, con all’attivo 4 film cinematografici (incluso Private Eyes) e tre special televisivi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!