Reazione a Catena, disastro in studio: Marco Liorni costretto a dire addio ai campioni Non ho l’età (Foto)

Liorni

Disastro a Reazione a Catena: ecco cosa è successo

La puntata di Reazione a Catena andata in onda ieri sera su Rai Uno è finita proprio male. Il motivo? I campioni in carica Non ho l’età hanno dovuto dire addio al game show di Marco Liorni solo dopo alcuni giorni. In pratica i tre ragazzi siciliani dovevano superare solo sette parole indovinate dagli avversari.

Ma a quanto pare si sono fatti prendere dal panico non riuscendo nell’impresa. Quindi ad accedere nella parte finale della trasmissione sono stati I Sardi in Alto che poi si sono confermati i nuovi campioni di Reazione a Catena. (Continua dopo la foto)

I sardi in Alto sono i nuovi campioni di Reazione a Catena di Marco Liorni

I Sardi in Alto sono i nuovi campioni

Enrico, Paolo e Claudia, i tre componenti de I Sardi in Alto provengono tutti dalla Sardegna, come era prevedibile dal nome che hanno scelto. Nonostante siano diventati i nuovi campioni di Reazione a Catena non sono riusciti a portarsi a casa il montepremi finale.

I giovani hanno acquistato alcuni elementi dimezzando il loro bottino, tuttavia non sono stati in grado di indovinare la parola mancante che era ‘Pupo’. Prima di passare la linea al TG1 delle 20, il padrone di casa Marco Liorni ha detto in modo ironico:

“Lo avevate detto… Claudia è disperata!”.

Non ho l’età salutano il pubblico di Reazione a Catena

Mentre i tre ragazzi siciliani Non ho l’età hanno detto addio a Reazione a Catena mantenendo il titolo di campioni solo per pochissimi giorni. Il conduttore Marco Liorni si è mostrato molto nostalgico per la loro sconfitta, tuttavia stiamo parlando sempre di un gioco televisivo. Come accade sempre, coloro che hanno lasciato il game show del preserale di Rai Uno, prima di congedarsi hanno rilasciato delle dichiarazioni che poi sono state postate sulla pagina ufficiale Facebook della trasmissione.

“Oggi è andata male, siamo andate in tilt! Forse c’è stata un po’ di distrazione, dettata anche dalla stanchezza. Eravamo sconnesse!”,

hanno detto i siculi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)