Malore per Stash dei Kolors, paura e concerto sospeso: ecco come sta ora il prof di Amici

stash

Grande paura per il cantante dei The Kolors

Grande paura per Stash, il solista dei The Kolors. Il professore di canto di Amici di Maria De Filippi ha avuto un malore nel corso di una performance nella città di Lecce. Ovviamente tutti i fan dell’artista si sono allarmati chiedendo notizie sui social network.

Per fortuna il ragazzo si è ripreso in fretta, a rivelarlo è stato il suo agente Francesco Facchinetti e successivamente il diretto interessato. Quest’ultimo di recente è stato premiato col disco di platino per il brano ‘Pensare Male’, in coppia con Elodie.

Le rassicurazioni di Francesco Facchinetti

Sul web in pochissimo tempo si era diffusa una fake news su Stash. Ovvero che il cantante dei The Kolors dopo il malore è stato trasportato di corsa in ospedale. A quel punto è intervenuto Francesco Facchinetti che cura gli interessi di Antonio Fiordispino per spiegare come sono andati realmente i fatti.

“Ragazzi, mi raccomando: non facciamo uscire notizie sbagliate. Stash è a Lecce, ha avuto un mancamento, è svenuto ma non è all’ospedale. Adesso va tutto bene, lo stiamo rimettendo in sesto. Non è successo niente di grave”,

ha detto l’ex compagno di Alessia Marcuzzi.

Le dichiarazioni di Stash

Dopo qualche ora è stato il turno dello stesso Stash che, dopo essersi ripreso ha realizzato un video che ha postato sui social.

“Ragazzi, volevo tranquillizzare tutte le persone che mi stanno scrivendo. Sono di nuovo in piedi, è tutto a posto e sto andando a Gallipoli. Pronto a far casino più di sempre”,

ha detto il professore di canto di Amici di Maria De Filippi mostrandosi in salute. Quindi cosa è accaduto realmente al componente dei The Kolors? Molto probabilmente sarà successa la stessa cosa dell’anno scorso, ovvero quando fu costretto ad un breve ricovero in ospedale. In quell’occasione il ragazzo ebbe dei problemi di pressione sanguigna molto bassa:

“A volte per via della mia pressione un po’ più bassa rispetto alla media mi ritrovo a dover convivere costantemente con la sensazione di svenimento, soprattutto nei periodi di lavoro intenso”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!