«Sono obiettore» Medico rifiuta di Visitare paziente dopo aborto.

stop aborto
stop aborto

Genova: Sono Obiettore, con questa affermazione Salvatore Felis, 57 anni si rifiuta di effettuare una visita ad una paziente che aveva interrotto volontariamente una gravidanza.

Grande gesto di coraggio del Dottor Salvatore Felis, che non ha voluto rendersi complice di un omicidio.

I fatti, come li riportano i quotidiani locali:

Sabato prima di Pasqua.

Una ragazza di 19 anni è in sala d’attesa del padiglione di Ostetricia e Ginecologia del San Martino di Genova. Ha da poco assunto il secondo farmaco per commettere un omicidio, un interruzione di gravidanza non chirurgica, che ha iniziato qualche giorno fa.

Teoricamente qualcuno dovrebbe farle un’ecografia, ma l’unico MEDICO presente è quello di guardia, che però è un obiettore di coscienza e non intende in modo assoluto prendersi carico della paziente. Da qui le lunghe attese la ragazza omicida che chiama la Polizia per porre fine alla sua attesa. Da qui interventi del primario e richiamo in servizio di un altro medico, meno attento alla vita appena stroncata, che decide di proseguire gli accertamenti.

«È stato fatto un errore – ammette il primario Claudio Gustavino – la paziente aveva tutto il diritto di poter concludere l’iter iniziato, così come era stato correttamente indicato sulla cartella clinica. Per il futuro farò in modo che non capiti più una cosa del genere e organizzerò i turni in modo che vi sia una copertura totale, anche nei periodi più difficili dell’anno come Natale e Pasqua».

Ok il primario dice che era un diritto della ragazza…. e che diritti aveva quel bambino mai nato?? VERGOGNATEVI!

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!