Sanremo 2020, meeting in Rai: Amadeus ‘costretto’ agli straordinari

Amadeus

Anche Fabrizio Salini si sarebbe deciso: affiderà le chiavi di Sanremo 2020 ad Amadeus

Con sommo anticipo, come ogni anno e forse oggi più che mai per logiche storiche (quella in programma sarà l’edizione numero 70), partono i preparativi di Sanremo 2020, per davvero. È risaputo che l’amministratore delegato della rete pubblica Fabrizio Salini intenda confezionare una kermesse memorabile. Mosso da propositi estremamente ambiziosi, se non rivoluzionari, l’importante dirigente aveva anzitempo confidato che avrebbe incontrato Teresa de Santis, la direttrice di Rai 1.

Sin da quelle parole i giornalisti e i semplici appassionati andavano alla ricerca di maggiori informazioni sul più importante evento canoro trasmesso e organizzato in Italia. Ora, stando a quanto riporta il portale TVblog.it, cominciano i lavori.

Con l’appuntamento, organizzato per martedì 30 luglio, nel quale si sarebbe tenuto un meeting su Sanremo 2020. Anche se manca la conferma ufficiale, tutti gli indizi lasciano pensare che la conduzione verrà stavolta affidata, dopo due anni di regno Baglioni, ad Amadeus.

Se in un primo momento sembrava probabile un unico ruolo per lui, quello di presentatore, il noto volto Rai starebbe per raccogliere, invece, l’incarico anche come direttore artistico. E sapete perché? Per la conclamata esperienza presso le emittenti radiofoniche.

Meeting tra alti dirigenti

Dopo che nel corso della presentazione dei nuovi palinsesti 2019/2020 non è stato rilasciato nemmeno un commento su Sanremo 2020, finalmente i vertici dirigenziali del servizio pubblico lasciano trapelare intriganti notizie. A quanto pare, Salini, nella mattinata di martedì 30 luglio ha presieduto un tavolo tecnico. Ha incontrato così gli addetti ai lavori per delineare, in modo concreto, il Festival.

Dal portale di informazione apprendiamo che si sono riuniti attorno al tavolo: Francesco Barbaro; Massimo Bonelli; Stefano Senardi; Filippo Sugar; le manager Marta Donà e Paola zukar. A rappresentare la RAI ci saranno, invece, l’ad Fabrizio salini, la direttrice di Rai 1 Teresa de santis e Paola Marchesini, direttrice di radio 2 (radio ufficiale dell’evento).

Amadeus batte Cattelan nella volata per Sanremo 2020

Durante gli scorsi giorni, in considerazione dei pochi dettagli ufficiali rilasciati, sono uscite molte indiscrezioni sulla prossima edizione del festival della canzone italiana, Sanremo 2020. Scartata l’ipotesi Alessandro Cattelan rivelate le date di messa in onda (partenza il 4 febbraio, finale l’8), sembra in dirittura d’arrivo l’accordo con Amadeus.

Con ogni probabilità, il ravennate prenderà in consegna l’evento canoro. Ma permane un altro dubbio, quello riguardante l’altrettanto importante figura di direttore artistico. finora sono trapelati tanti nomi, tra cui quelli suggestivi di Mogol e Mina, ma secondo quanto riporta TVblog stessa, sarà sempre Amadeus colui che ricoprirà il ruolo, sulla falsariga delle ultime edizioni, con Carlo Conti prima e Claudio Baglioni poi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!