Bruno Arena, che fine ha fatto il comico dei Fichi D’India dopo l’ictus? La foto della speranza

Bruno Arena

Bruno Arena e il calvario dopo l’ictus che lo ha colpito nel 2013

Sono sei anni che i fan dei Fichi d’India devono fare a meno del duo comico che dal 1988 al 2013 ha divertito milioni di persone tra spettacoli teatrali, trasmissioni televisive e cinepanettoni. La coppia era da Bruno Arena e il collega Max Cavallari, tutti e due attori e cabarettisti italiani.

In poche parole era uno due divertente e irresistibile. Purtroppo, però, nel 2013 cambiò tutto e con esso il destino della coppia. Bruno venne colpito da un ictus proprio durante la registrazione di un appuntamento di Zelig, la trasmissione comica che per anni è andata in onda su Canale 5. Secondo quanto scritto sul web da alcuni portali, questa disgrazia costrinse Arena ad un lungo periodo di riabilitazione, quindi costretto a stare lontano dalle scene.

Anche se sono passati sei anni, i fan ricordano ancora Bruno Arena e sperano vivamente che un giorno possa tornare a recitare insieme alla sua spalla Max Cavallari. (Continua dopo la foto)

L’omaggio di Paolo Belli a Bruno Arena dei Fichi D’India

Bruno Arena, il meraviglioso omaggio dell’amico Paolo Belli

Qualche giorno fa, è giunta una grande manifestazione di affetto da parte di un altro personaggio del mondo dello spettacolo italiano. Stiamo parlando del suo caro amico Paolo Belli. Il direttore d’orchestra e co-conduttore di Ballando con le Stelle recentemente ha condiviso sul suo account Twitter una foto in cui si mostra insieme a Bruno Arena.

“È sempre bello stare in tua compagnia. Ti voglio bene amico mio”,

ha scritto il musicista sul social network commentando lo scatto in questione. Naturalmente non sono mancate le reazioni dei follower del comico. In tanti si sono precipitato sul profilo per lasciare un mi piace ma anche per commentare in questo modo:

“Che bello rivederti”; “Un grande abbraccio Bruno! Siete meravigliosi”; “Sei proprio una bella persona”.

Sono trascorsi si lunghi anni da quel giorno che cambiò letteralmente la vita di Arena e di tutti coloro che gli stanno al fianco. Tuttavia la spalla di Max Cavallari rimane sempre un personaggio indimenticato e molto amato da tutti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)