‘Impatto violento…’: panico per Gianna Nannini, volto tumefatto dopo il morso di una medusa viola (Foto)

Gianna Nannini

Gianna Nannini vittima di un brutto episodio: ecco cosa è accaduto 

Senza ombra di dubbio, insieme a Loredana Bertè, Gianna Nannini è una delle cantanti rock più apprezzate e talentuose del panorama musicale italiano. Qualche ira fa la nota artista ha pubblicato un post sul suo account Instagram facendo preoccupare tutti i suoi fan.

Per quale ragione? La donna ha confidato di aver avuto un impatto violento e bestiale, con conseguenti tumefazione al volto. Ma andiamo a vedere nello specifico cosa è accaduto.

La cantante rock punta in viso da una grossa medusa viola 

A quanto pare Gianna Nannini ha staccato un po’ la spina dalla musica per trascorrere qualche giorno di relax a mare. Purtroppo, però, la nota cantante è rimasta vittima di una brutta disavventura. Nello specifico, attraverso un post su IG ha rivelato che di aver avuto un forte impatto con una medusa viola che l’ha punta in viso. Scontro che le ha portato ad avere un viso tumefatto. L’artista rock lo ha voluto raccontare sul social network per tranquillizzare i fan. (Continua dopo il post)

Gianna Nannini e le conseguenze dell’impatto con la medusa 

Mentre stava nuotando a mare, Gianna Nannini si è trovata davanti una medusa viola. Stando al suo racconto l’impatto è stato molto brusco soprattutto perché l’ha presa in viso.

“NUOTANDO IN MARE “CONTROCORRENTE” MI SONO SCONTRATA CON UNA MEDUSA VIOLA, L’IMPATTO È STATO VIOLENTO E LA PUNTURA BESTIALE, IN FACCIA”,

ha confidato l’artista. Quest’ultima, inoltre suol social ha detto anche di aver avuto delle brutte conseguenze sul suo corpo:

“LA PARTE SINISTRA DEL VOLTO, SPECIALMENTE LA FRONTE, È UN PO’ “HORROR” E L’OCCHIO, ANCHE SE NON È STATO TOCCATO, SEMICHIUSO. CI VORRÀ QUALCHE SETTIMANA DI CURE”.

Su Instagram la Nannini ha condiviso un suo scatto col viso coperto da un cappello nero. Infine la donna ha concluso il suo racconto annunciato che tra tre giorni dirà qualcosa di molto importante. Di cosa si tratta?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!