Amalfi cuore storico della Costiera Amalfitana.

Amalfi comparve ufficialmente nei documenti storici della Costiera Amalfitana a partire dall’alto Medioevo. Dapprima sotto il potere del ducato di Napoli, poi divenne una Repubblica Marinara con totale indipendenza, leggi e moneta propria, stabilendo un lungo predominio sulla parte meridionale della penisola sorrentina e sull’isola di Capri.

La Costiera Amalfitana è un susseguirsi di panorami spettacolari, il centro è Amalfi, sorta in una pianura che costeggia il mare; raggiunse l’apice della sua potenza tra il X e il XII secolo, arrivando sempre prima nel commercio delle spezie, di tappeti preziosi e della seta. Si alleò con un’altra Repubblica Marinara, Pisa, che però si rivelò ben presto un enorme sbaglio, perchè furono proprio gli alleati pisani a tradire Amalfi, da lì cominciò il suo declino come potenza commerciale, fino ad arrivare all’anno 1343, quando fu investita da uno spaventoso terremoto che la distrusse. Il monumento principale di Amalfi è sicuramente il suo Duomo, che domina la città dall’alto di una ripida scalinata; è intitolato a Sant’Andrea e risale al IX secolo. E’ di stile arabeggiante, decorato con maioliche gialle e verdi, la porta principale è stupenda, fu realizzata nella prima metà dell’IX secolo a Costantinopoli e raffigura Cristo, la Madonna e i Santi Andrea e Pietro, mentre il campanile è romanico. Alla sinistra del Duomo si può visitare la Chiesa del Crocifisso passando per il Chiostro del Paradiso, risalente al XIII secolo, nato come cimitero per i nobili e cittadini illustri di Amalfi.
Alle spalle della città potete godervi una passeggiata suggestiva lungo la valle dei Mulini, nel verde degli agrumeti, costeggiando i ruscelli e i ruderi dei mulini che un tempo ospitavano l’industria della pasta.

amalfi

Un’altra bella passeggiata la potete fare nella cittadina di Atrani, nella Valle del Dragone, dove potrete godere di panorami mozzafiato; Atrani è famosa per essere stata anticamente la zona residenziale scelta dai nobili di Amalfi e per la produzione di splendide ceramiche.  Altra meravigliosa cittadina della Costiera Amalfitana è Positano, caratterizzata dalla cascata di piccole case, scalinate e viuzze, dove si trovano ristoranti, bar, botteghe artigianali.

positano

Come non fare poi un giro nella graziosa Sorrento, posizionata su una terrazza rocciosa che si affaccia a strapiombo sul mare; molto carino da visitare è il Museo Correale di Terranova con la sua suggestiva collezione di oggetti d’arte e il Duomo che risale al Quattrocento e conserva al suo interno dipinti tipici della tradizione barocca napoletana.

sorrento

Molto interessante da visitare è anche la città di Salerno, distesa tra una piccola pianura e una serie di di colline che digradano al mare; la città si affaccia sul Golfo di Salerno e passeggiando per le sue vie potete ammirare bei palazzi e giardini oltre che naturalmente le sue belle spiagge. La Costiera Amalfitana, Sorrento e Salerno non sono solo famose per i panorami di incomparabile bellezza e per i monumenti, ma anche per l’enogastronomia. Come dimenticare i limoni di Sorrento e il famoso limoncello? Il limone in Costiera Amalfitana è più di una semplice coltura, da oltre tre secoli  rappresenta il perno dell’agricoltura. Famoso è il Fior di Latte di Agerola, ottenuto dal latte di vacca agerolese,  ideale per produrre succulente mozzarelle e il Provolone del Monaco, un caciocavallo senza testina. Altro prodotto tipico è il pomodorino di Corbara, nella penisola sorrentina, è piccolo e dal colore rosso intenso. Tipiche della cucina della Costiera sono le alici in tortiera “a piattella”  nata dalla tradizione popolare come piatto di recupero;  per quanto riguarda i vini si dovrebbe fare una lunga lista, per citarne uno su tutti parliamo del bianco Costa di Amalfi; tipico della zona è il Gamberetto di Nassa, che trova il suo habitat naturale nelle grotte sottomarine di cui la Costiera è ricca. Dunque se fate un viaggio in queste stupende zone al ristorante avrete l’imbarazzo della scelta ad esempio gustate la Pezzogna all’acquapazza, i Maccheroncini al finocchietto e le mozzarelle impanate oppure i Filetti di pesci e pomodorini arrostiti, le Alici in tortiera e i Paccheri allo scarpariello e ancora la pizza al pomodoro e per finire in dolcezza i Tarallucci dolci. Questi sono solo alcune delle tantissime prelibatezze che potrete gustare nella splendida Costiera Amalfitana e dintorni!

provolone del monaco                 alici in tortiera

Per organizzare un viaggio nella splendida Costiera Amalfitana visitate il sito http://www.turismoinsalerno.it/costieraamalfitana.htm

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!