Roma, tenta di sfondare porta di casa di Fiorella Mannoia: stalker arrestata “La sua ossessione era…

Fiorella Mannoia
Fiorella Mannoia

Fiorella Mannoia ha messo fine all’incubo subito da anni e ha denunciato la sua stalker. E poi la cantante romana si è sfogata sui social. Si tratta di una donna, 31 anni romana che da fan è divenuta una vera e propria stalker.

Dagli appostamenti sotto casa, le citofonate, gli squilli notturni, le lettere e gli sms e ancora le richieste incessanti, dai soldi ai biglietti per i concerti. Alla fine la cantante romana ha dovuto chiamare la volante di Polizia qualche giorno fa e fatto arrestare la sua persecutrice.

Una follower praticamente ossessionata che nella notte tra lunedì e martedì scorso si è ripresentata nella casa romana della cantante, a Torpignattara, ha urlato e citofonato a lungo e con una panca ha provato a sfondare la porta di casa sua. Fiorella Mannoia ha sempre vissuto con grande riserbo i comportamenti persecutori della fan, ma date le circostanze, si è vista costretta ad avvertire la polizia, e per la stalker è scattato il fermo.

Una persecuzione che durava da anni per Fiorella Mannoia

La cantante romana è stata vittima per molto di quella che si definiva una sua fan, e che è diventata poi la sua stalker. L’ammirazione della donna 31enne per la musicista è diventata un’ossessione. Per la donna, all’insaputa della stampa, già l’anno scorso era scattato un divieto di avvicinamento e di comunicazione con l’artista romana.

Una misura stabilita per sei mesi. La follower, nonostante il provvedimento giudiziario, al termine del periodo, ha ripreso i suoi comportamenti persecutori estendendoli anche alla famiglia, alla nipote e alla sorella della cantante, senza trascurare vicini di casa, svegliati nel cuore della notte. Per molto tempo la cantante aveva voluto tenere il suo incubo per sé ma dopo l’arresto ha rotto il silenzio e si è sfogata sui social, in un post sul suo profilo Facebook:

“Sono anni che cerco di arginare questa sua ossessione, non c’entrano i concerti, né i biglietti, eccetto il giorno in cui è venuta a casa mia cercando di buttare giù la porta, non me li aveva mai chiesti. La sua ossessione era entrare nella mia vita”.

Vita dura per gli artisti come Fiorella Mannoia

Non è poi così facile la vita degli artisti, dei vip in generale, quando devono fare i conti con questo tipo di atteggiamenti, davvero difficili da gestire, e nonostante il carattere mansueto e tollerante della cantante, e le sue parole sempre e comunque piene di comprensione da un punto di vista umano, alla fine l’arresto è rimasta l’unica alternativa possibile.  Lei, da sempre attenta all’aspetto umano in tutte le sue forme, da desistito dal denunciarla ma poi non ha potuto evitare il peggio. E scrive su Facebook:

“Sono cose molto dolorose, che non avrei mai voluto rendere pubbliche, perché derivano da un disturbo. Mi dispiace per lei, per me, per la sua famiglia e per la mia e per tutti quelli coinvolti in questa triste storia”.

Continua il tour estivo di Fiorella Mannoia

Archiviato questo inquietante episodio continua il “Personale tour” di Fiorella Mannoia partito lo scorso maggio ce sabato 3 agosto sbarca Oristano, unica data in Sardegna della tournée. Il concerto si terrà in Piazza Cattedrale, per la 21ª edizione del Dromos Festival.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!