Fiorello a Sanremo 2020: “Felicissimo per Amadeus!”

Fiorello

Fiorello parteciperà al Festival di Sanremo 2020: tutto per Amadeus

Le voci trovano conferma, i rumor assumono i crismi dell’ufficialità: Amadeus condurrà il festival di Sanremo 2020. E, giusto per apporre il punto esclamativo, nel giro di poche ore la rete pubblica ha sparato un altro grosso annuncio. Sì, alla settantesima edizione la kermesse canora più famoso nei nostri confini parteciperà pure Fiorello.

Il fenomenale showman, trovato un accordo insieme ai vertici di viale Mazzini per condurre un format inedito sulla piattaforma streaming Raiplay, affiancherà l’amico sul famoso palcoscenico dell’Ariston. È però ancora da stabilire però quale ruolo si ritaglierà. Di certo, la sua assenza si sentiva molto su palinsesti e sapere di poterlo vedere anche nella prestigiosa manifestazione non può che fare piacere.

L’ansia raddoppia

L’uomo di spettacolo spiega di essere felicissimo per Amadeus, un po’ meno per lui. Lo hanno incastrato, e così dovrà reggere una doppia ansia. Non ce la può fare, implora aiuto: lo fa solo e soltanto per Ama. Con questo cinguettio, Fiorello annuncia, di fatto, la sua partecipazione a Sanremo 2020. (Continua dopo il post)

D’altronde che in ballo ci fossero grandi progetti lo si era già capito nei giorni precedenti, quando sull’account del conduttore ravennate, era apparso proprio uno scatto con Fiorello. In molti ipotizzavano stessero pianificando qualcosa in vista del festival della canzone italiana. Previsione indovinata! (Continua dopo il post)

Fiorello non molla un amico nel momento del bisogno

Nell’ultima settimana la Rai ha preso una decisione definitiva sulla kermesse ligure. Amadeus è sempre stato in pole position, il candidato numero uno per raccogliere l’importante investitura, ma dietro incalzavano eccellenti alternative, su tutte quella di Alessandro Cattelan. L’ex veejay di MTV da qualche anno a questa parte è mattatore assoluto su Sky, impegnato in vari format, da X-Factor (si è appena aggiunto alla squadra degli autori) a Per fortuna che c’è Cattelan.

Gioventù, esperienza e conoscenza del panorama musicale: motivi in grado di far cincischiare l’amministratore delegato Fabrizio Salini, mentre la direttrice di Rai 1 Teresa De Santis non hai mai smesso di perorare la causa di Amadeus.

Di musica, peraltro, anche lui se ne intende, grazie pure ai numerosi anni trascorsi in radio. Sa cosa piace al grande pubblico e sa come proporlo: la grande chiamata pare nelle sue corde. E con un Fiorello in più tutto risulta più facile…

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!