Sfera Ebbasta rincorre il mito di Vasco Rossi: “Sarò come lui”

Sfera Ebbasta rincorre il mito di Vasco Rossi: vuole diventare come lui e individua diverse analogie

Su Sky Uno andrà in onda, a partire dal 12 settembre, X Factor 2019. Per la nuova edizione del talent show musicale sono previste tante novità, riguardanti innanzitutto la squadra degli autori, cui entra a far parte Alessandro Cattelan che, dopo diversi anni come “semplice” conduttore, assolverà dunque al doppio incarico.

Ma non finisce qui, infatti in cattedra saliranno quasi solo new entry: tolta Mara maionchi, seguiranno i concorrenti in gara Manuel dei Subsonica, Malika Ayane e Sfera Ebbasta. Proprio il nome del rapper e trapper è quello più caldo: come se la caverà nell’inedito ruolo?

L’artista, precedentemente in lizza per partecipare a The Voice of Italy su Rai 2, porta uno strascico di polemiche. Per lui è la prima volta come giudice e deve ammettere di provare una forte emozione. Non vede l’ora di cominciare. Si augura di fare bella figura e di non incappare in figuracce.

‘Venerato’ dai teenager, ripudiato dai genitori: la storia si ripete

In tal caso, un processo sul personaggio sarebbe pressoché scontato perché troppo controverso: molto amato dai teenager, poco apprezzato dai genitori. A parte l’emozione e, magari, un leggero timore, si sente comunque in forma. Non può dirsi completamente pronto, ma, sulla musica, ritiene di essere sufficientemente preparato. Altrimenti – aggiunge – non sarebbe qua. Dopodiché, dà un paio di consigli spassionati ai prossimi partecipanti e a chi desidera farsi strada nel mondo discografico: non mollare mai ed essere sempre fedeli a sé stessi.

Il Blasco fa i complimenti a Sfera Ebbasta

Nel proseguo, Sfera Ebbasta confessa di avere un debole per Vasco Rossi e di aver ricevuto complimenti dal rocker, il che, ovviamente, lo inorgoglisce. Il futuro giudice di X Factor sostiene di sentirsi affine al grande Blasco: entrambi, all’inizio della carriera, hanno diviso. Il fatto che sia stato vessato in passato e ora costituisca uno dei maggiori esponenti musicali italiani, lo porta a notare delle analogie. E candidamente aggiunge:

“Spero di diventare una leggenda come lui”

Ancora Sfera Ebbasta non può affermare, con certezza, se ci riuscirà. Ma i punti in comune lo lasciano sperare.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com