Massimo Giletti, toccante appello: “Con gli ultimi e gli esclusi”

Massimo Giletti in giacca e cravatta fa il segno della pace

Massimo Giletti a contatto con gli ultimi e gli esclusi: l’iniziativa del conduttore piemontese

Corteggiato da tutte le principali emittenti, Massimo Giletti ha, infine, deciso di legarsi nuovamente a La7, dopo il primo contratto scaduto lo scorso 30 giugno. Evidentemente, Urbano Cairo, patron del canale, deve aver usato argomenti decisamente convincenti, perché alla porta bussava pure la Rai, dove il suo ritorno appariva, in un frangente, vicino.

In viale Mazzini è successo un cataclisma, che ha coinvolto pure Fabio Fazio. Il presentatore ligure lo davano, ad un certo punto, addirittura tagliato dalla tv pubblica. Così non è stato, ma fa lo stesso discutere il passaggio su Rai 2.

Una retrocessione, direbbero i maligni, non però secondo il diretto interessato, il quale ha spiegato di non voler rappresentare un peso, riferendosi alle polemiche scoppiate sull’alto cachet percepito. Perché vi stiamo raccontando questo? Perché lui, Fazio, ha portato all’allontanamento di Massimo Giletti dalla tv pubblica, con suo dispiacere, molto legato alla televisione pubblica, dove ha passato una vita intera.

La7 resta casa sua

Tanto fu sofferto l’addio che per il talk show in onda sul settimo canale ha pensato ad un nome eloquente: Non è L’arena, esorcizzando il passato. Come un amante ferito dall’ex compagna, per cui prova ancora qualcosa, teneva aperta la porta a un ritorno prefigurato negli scorsi mesi.

La partecipazione a Ballando con le Stelle come ballerino one-night-only segnalava un riavvicinamento, tuttavia Cairo gli può concedere maggiore libertà editoriale ed espressiva. Lui, sempre sul piede di guerra contro i potenti e il disservizio pubblico, non può rimanere incatenato, vincolato a rispettare condizioni stringenti. Molto meglio dunque La7, dove, oltre ai soliti impegni, realizzerà pure inchieste speciali.

Massimo Giletti, messaggio di solidarietà

Insomma, Massimo Giletti riprende il proprio posto, in pace. Approfittando di uno dei suoi pellegrinaggi a Lourdes con Oftal – Opera Federativa Trasporto Ammalati Lourdes – lancia  un video, postato sull’account Facebook dell’organizzazione. Premesso che non c’è bisogno di recarsi a Lourdes per fare azioni benefiche, si può anche farlo dietro casa, secondo lui arrivare fin lì permette di vivere una dimensione totalmente diversa. A contatto con quelli che lui chiama:

“gli “ultimi” e gli “esclusi””

Vederli da vicino, aiutarli e sostenerli gli restituisce moltissimo. L’Oftal, nella figura di Don paolo, un grande amico, lo ha ricondotto a Lourdes dopo tanti anni e Massimo Giletti invita a fare lo stesso, sempre con Oftal.

🔵 MASSIMO GILETTI: “Venite a Lourdes con l’OFTAL”

🔵 Massimo Giletti: “Venite a Lourdes con l’OFTAL”Cogliendo l’occasione di uno dei suoi pellegrinaggi a Lourdes, lancia un messaggio per tutti: “Vi invito tutti a venire qui INSIEME all’OFTAL, è un’occasione da non perdere”Grazie di cuore a Massimo Giletti per il sostegno! 😊#insiemeconOftal

Gepostet von OFTAL Italia am Dienstag, 30. Juli 2019

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!