Ciao Darwin, brutte notizie per il concorrente paralizzato: l’inchiesta rischia la nullità

Nuove novità sul caso del concorrente di Ciao Darwin, rimasto paralizzato a seguito del gioco dei rulli.

Paolo Bonolis dopo l’accaduto si è interessato in prima persona sul caso Gabriele Marchetti. Il concorrente rimasto paralizzato in aprile a causa di uno dei giochi del programma Mediaset,  Ciao Darwin. I familiari dell’uomo subito dopo il trasporto in ospedale hanno sporto denuncia contro il programma ma a quanto pare sarebbe arrivata la beffa.

Gabriele Marchetti paralizzato dopo Ciao Darwin

Un caso quello del concorrente di Ciao Darwin che a distanza di mesi sta facendo ancora molto discutere. Paolo Bonolis all’epoca dei fatti si è interessato in prima persona sull’accaduto informandosi sulle reale condizioni di Gabriele Marchetti. Il concorrente a seguito di un incidente durante la prova del Genodrome ha portato gravi lesioni tanto da restare immobilizzato. (Continua dopo la foto)

Ciao Darwin, brutte notizie per il concorrente paralizzato: l'inchiesta rischia la nullità
Ciao Darwin, brutte notizie per il concorrente paralizzato: l’inchiesta rischia la nullità

Per tale ragione la famiglia del 54 enne ha deciso di sporgere denuncia contro il programma e ad oggi potrebbe tutto svanire nel nulla. Il motivo è dato dalla mancata firma del sottoscritto nella querela a causa proprio della sua invalidità alla mano. Secondo l’articolo 590 del codice penale, infatti, si prevede per le lesioni gravissime un documento sottoscritto dalla parte offesa, che in questo caso non c’è. Cosa succederà quindi?

Nessun risarcimento per il concorrente?

Dopo l’incidente avvenuto negli studi di Ciao Darwin, Gabriele Marchetti si è visto cambiare completamente la sua vita. In questa edizione, sono stati all’incirca tre le persone che hanno riportato fratture durante la prova dei rulli.

A quanto pare, però, la peggio l’ha avuta proprio il 54enne è rimasto paralizzato per metà del suo corpo. L’uomo non è in grado nemmeno di muovere le mani e proprio per questo aveva firmato la denuncia sua moglie nominata tutrice legale.

Ovviamente per la legge tale firma è nulla perchè deve essere la vittima a sottoscrivere il documento. Qualora il Pm accettasse la querela significherebbe che Gabriele non sarebbe in grado di intendere e di volere cosa non vera. Il concorrente di Paolo Bonolis in realtà ha problemi solo a livello fisico ma è perfettamente lucido. Alla coppia, quindi resta solo la possibilità di dimostrare attraverso dei filmati che all’interno di Ciao Darwin non vi erano le adeguate normative di sicurezz,.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!