San Lorenzo 2019, arriva la notte delle stelle cadenti: preparate i desideri

Manca pochissimo al tanto atteso momento delle stelle cadenti. Nasi in sù dunque e tanti desideri nell’aria. La  Notte di San Lorenzo 2019 è alle porte: il 10 agosto lo sciame delle Perseidi illuminerà il nostro cielo, lasciando spazio a fantasie e a tanti desideri. Come fare per godersi al meglio lo spettacolo delle stelle cadenti nella Notte di San Lorenzo 2019? Bisogna sapere quali sono i migliori punti di osservazione e quando vederle al loro culmine.

Notte di San Lorenzo 2019: tra storia, leggenda e scienza

La misteriosa notte delle stelle cadenti di San Lorenzo è ormai vicina. La storia di questa ricorrenza è molto antica e mette insieme l’astronomia con la religione e la leggenda in un racconto che sa tanto di magia. In questa occasione ci si vede e organizza per trovare il posto giusto per ammirare quante più stelle cadenti ed esprimere tanti più desideri.

Ma come è nata la festa di San Lorenzo? Secondo la leggenda, il giovane diacono Lorenzo fu bruciato vivo su una graticola, i cui carboni ardenti furono associati al fenomeno delle stelle cadenti, chiamate anche lacrime di San Lorenzo. Oggi sappiamo bene che quelle che vediamo sono le Perseidi, ovvero uno sciame meteorico proveniente dalla Costellazione di Perseo.

Quando vedere le stelle cadenti 2019?

La Notte di San Lorenzo è considerata il momento culmine per ammirare le stelle cadenti, ma in realtà lo sciame delle Perseidi è visibile anche negli altri giorni. Dal 10 al 14 agosto possiamo già ammirare costantemente le famigerate Lacrime di San Lorenzo e il picco è atteso nella notte tra il 12 e il 13 agosto intorno alle ore 22: si possono osservare fino a 50 meteore all’ora.

Notte delle stelle cadenti 2019: dove vederle meglio

La prima cosa da fare per sperare che i nostri desideri si avverino è vedere le stelle cadenti la notte di San Lorenzo 2019. Come fare per ammirarle al meglio? Ci sono diverse possibilità, eccole:

Andare al mare o in montagna: andare al mare oppure in cima a una vetta in montagna sono due ottime soluzioni per poter vedere al meglio le stelle cadenti la notte di San Lorenzo. Visuale perfetta, soprattutto in alta quota, e vi sembrerà di toccare il cielo con un dito.

Recarsi negli Osservatori Astronomici in città o in collina: nella vostra città o in qualche città vicina a voi ci sarà sicuramente un osservatorio che organizzerà un evento per ammirare con i telescopi lo sciame delle Perseidi.

Partecipare ad eventi locali: in tante città italiane la Notte di San Lorenzo è sinonimo di festa oltre che di osservazione del cielo. Quindi basta guardarsi in giro e scoprire quali sono gli appuntamenti per ammirare le stelle cadenti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!