La tragedia di Alfredino Rampi diventa fiction: l’annuncio della Mediaset

La tragedia di Alfredino Rampi diventa fiction: l’annuncio della Mediaset
La tragedia di Alfredino Rampi diventa fiction: l’annuncio della Mediaset

È ufficiale: la tragedia di Vermicino diventa una fiction. Il fatale incidente avvenuto il 10 giugno 1981 alle 19:20, provocò la morte di Alfredino Rampi. Il bambino caduto in un pozzo artesiano tenne col fiato sospeso l’intera Italia. Il progetto è già in fase di lavorazione e ben presto la straziante storia del piccolo Alfredo sarà trasmessa in tv.

La tragedia di Vermicino presto in tv: ecco quando va in onda

La tragedia di Vermicino narra la storia di un bambino caduto in un pozzo artesiano in via Sant’Ireneo, nella località di Selvotta. Il terribile incidente è avvenuto il 10 giugno alle ore 19:20 e attirò l’attenzione di ogni abitante d’Italia che sperava in un lieto fine. Dopo quasi tre giorni d’inutili salvataggi, il 13 giugno alle ore 5:00 Alfredino perse la vita nel pozzo, profondo 60 metri. La vicenda ebbe grande risalto grazie alla diretta tv della Rai, che durò ben 18 ore.

In occasione del 40esimo anniversario della tragedia italiana, arriva l’annuncio di una nuova serie televisiva. Il produttore della Lotus Production, Marco Belardi, si è già messo all’opera. La fiction sulla straziante storia del piccolo Alfredo Rampi sarà trasmessa nel 2021 in tv. A ordinare questo importante progetto è stata la Mediaset.

Il produttore Belardi ricorda perfettamente bene le sensazioni di angoscia, attesa e paura che ha provato durante quelle estenuanti giornate di giugno. In quell’epoca aveva 8 anni, ma ricorda di essere rimasto colpito dalla diretta di 18 ore della Rai, che aggiornava l’Italia sulle condizioni di Alfredino.

A 40 anni dalla scomparsa di Alfredo Rampi: il ricordo di Marco Belardi

Nel 2021, a 40 anni dalla tragedia di Vermicino, uscirà la fiction. Il produttore della Lotus Production afferma che la Mediaset ha ordinato di realizzare questa nuova serie televisiva per ricordare quanto accaduto ad Alfredino. Belardi anticipa che nella fiction sarà presente una nota positiva: la nascita della Protezione Civile. Perché è importante? Perché la mancanza di coordinamento dei soccorsi fece capire l’importanza di avere una struttura che potesse gestire al meglio le situazioni d’emergenza.

La tragedia di Vermicino è ancora oggi un argomento molto chiacchierato perché ha cambiato il modo di fare la tv. La missione del produttore della Lotus Production è di spiegare per filo e segno le drammatiche 18 ore di diretta a chi non le ha vissute. Il signor Belardi annuncia che una parte del ricavato sarà devoluta al Centro Alfredo Rampi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!