Gerry Scotti svuota il sacco, il vero motivo per cui ha lasciato la moglie: ‘Mi vergognavo e…’ (Foto)

Gerry Scotti e la separazione da Patrizia Grosso

Gerry Scotti è il protagonista dell’estate 2019 con la messa in onda di Caduta Libera Splash. Della sua vita privata conosciamo ben poco. La cosa certa è che sono passati già alcuni anni da quando il conduttore pavese ha deciso di separarsi da Patrizia Grosso, la sua prima moglie.

Eppure la fine del loro matrimonio, che agli occhi dei fan sembrava senza momenti bui, ancora oggi suscita molto interesse la causa di quella separazione. In una recente intervista, l’artista Mediaset ha fatto una bella dichiarazione all’ex moglie, introducendola nella lista tra le cinque donne della sua vita. (Continua dopo la foto)

Gerry Scotti e l’ex moglie Patrizia Grosso

La ragione del divorzio

Per chi non lo sapesse, Patrizia Grosso è stata la consorte di Gerry Scotti per ben 18 anni. Il conduttore pavese e la donna convolarono a nozze nel 1991, ed hanno avuto un figlio, Edoardo, nato l’anno successivo.

Nonostante sia trascorso molto tempo, tutti coloro che ammirano il conduttore di Canale 5 non conoscono la vera ragione che ha spinto i due a ricorrere alla separazione. Infatti prima dell’allontanamento, quando si mostravano davanti alle telecamere, sono apparsi sempre molto affiatati ed innamorati.

La separazione è giunta nel 2002, quando la Grosso ha detto a Scotti di essersi innamorata di un’altra persona. Tuttavia i due si erano già allontanati negli anni precedenti. Intervistato da un noto magazine di gossip, il conduttore di Caduta Libera Splash ha svuotato il sacco dicendo tutta la verità. Il pavese sa perfettamente che se il matrimonio con Patrizia è finito è per colpa sua. Essendo sempre a lavoro, ha trascurato tantissimo la sua dolce metà.

La paura di Gerry Scotti per il figlio Edoardo

Naturalmente sia per Gerry Scotti che per Patrizia Grosso il divorzio non è stata una cosa semplice. Entrambi hanno preso una decisione molto sofferta e il conduttore di Canale 5 Scotti aveva paura che questo potesse incidere in modo negativo sul figlio Edoardo che all’epoca era solo un bambino, infatti aveva dieci anni. Il divorzio a tutti gli effetti è giunto solo nel 2009. L’artista pavese in un’intervista dichiarava questo:

“Quando ho capito che si era rotto un vaso che non si sarebbe più aggiustato ne ho sofferto molto. Non mi sono mai vergognato di niente, ma quando mi sono separato per poi arrivare al divorzio mi vergognavo di aver finito la storia della mia famiglia. Ho dovuto fare le valigie e uscire da casa mia, il posto dove era nato e viveva mio figlio”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Calogero Latino: Non c’è niente di speciale nella scrittura. Devi solo sederti davanti alla macchina da scrivere e metterti a sanguinare. (Ernest Hemingway)