Bonus nido 2019 fino a 1500 euro: ecco come richiederlo e quali sono le scadenze

Bonus nido 2019

La legge di bilancio del 2019 ha confermato e ampliato il contributo per l’asilo nido e introdotto altre forme di supporto al reddito per le neo famiglie. Fino al 31 dicembre 2019 sarà infatti possibile richiedere dei bonus riservati ai bambini nati o adottati dal 1° gennaio 2016, consistenti in un rimborso di 136,37 euro per ogni rata mensile del nido fino ad un massimo di 1.500 euro.

Il rimborso potrà essere richiesto sia per gli asili pubblici che privati, per bambini di età compresa fra i 0 e i 3 anni; per i bambini affetti da gravi patologie impossibilitati a frequentare il nido, il bonus varrà come rimborso per i costi sostenuti per l’assistenza medica domiciliare. Il bonus nido avrà un periodo massimo di 3 anni, ma a differenza del bonus bebè può essere richiesto indipendentemente dalla fascia di reddito.

L’art.1, comma 488, della legge n. 145 del 30 dicembre 2018 ha infatti elevato l’importo del buono a 1500 euro su base annua per ciascuno degli anni 2019, 2020 e 2021.
Il premio è corrisposto direttamente dall’INPS su domanda del genitore.

In arrivo il bonus mamma domani

E’ stato introdotto anche il nuovo bonus mamma domani, che intende sostenere le mamme nelle spese di gravidanza e post-parto. Altri importanti interventi al sostegno delle neo mamme e delle neo famiglie sono stati annunciati dal Governo (i tempi potrebbero subire una proroga in vista della legge di bilancio del 2020).

La domanda potrà essere presentata online, sui canali telematici del sito Inps entro e non oltre il dicembre corrente. E’ possibile richiedere un bonus per ogni figlio, nei limiti di età indicati (0-3 anni), basterà presentare una richiesta per ciascuno di loro. Entro il 31 gennaio 2020 bisognerà presentare, sempre telematicamente, le ricevute dei pagamenti effettuati agli asili nido, pubblici o privati, per ottenere il rimborso previsto.

I requisiti per richiedere i bonus

Le misure del bonus nido e mamma domani, oltre al già citato bonus bebè, rappresentano importanti misure a sostegno del reddito volute del Governo che intende affiancare le neo mamme e i neo papà per le spese previste per la crescita di un bambino; rappresentano inoltre una fondamentale iniziativa volta al contrasto ai sempre più preoccupanti numeri sulla decrescita delle nascite in Italia.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!