‘Licenziati per colpa di Reazione a Catena…’: la nuova vita dei campioni I Tre di Denari (Foto)

Reazione a Catena

Reazione a Catena: arriva il torneo dei campioni

Reazione a Catena, il game show del preserale di Rai Uno è alle battute finali. Infatti tra qualche giorno cesserà la fase classica per dare il via al torneo dei campioni. Nonostante il cambio di conduzione affidata a Marco Liorni, dopo l’esperienza dell’anno scorso da parte di Gabriele Corsi, gli ascolti non ne hanno risentito.

Anzi i dati Auditel sono raddoppiati battendo nettamente Caduta Libera Splash di Gerry Scotti. Per questo motivo i vertici di Viale Mazzini hanno deciso di organizzare dal 18 al 22 settembre 2019 una settimana speciale del quiz televisivo. Ci sarà, infatti, una gara tra le quattro squadre che hanno vinto i montepremi più alti dell’attuale stagione. La squadra vincente dovrà sfidare I Tre di Denari, che si erano già aggiudicati nel 2017 il torneo dei campioni. (Continua dopo la foto)

I Tre di Denari

Chi sono I Tre di Denari

Chi sono I Tre di Denari? Per chi non se li ricorda il trio è formato da Francesco Nonnis, Marco Burato e Michael Di Liberto. Nel 2017, infatti, quando al timone del game show c’era ancora Amadeus, i tre ragazzi si laurearono campioni riuscendo ad indovinare ben ventotto parole durante il gioco ‘L’intesa vincente’.

Senza ombra di dubbio il trio in questione ha fatto la storia del game show del preserale di Rai Uno vincendo oltre trentacinque puntate una somma pari a 400 mila euro. All’epoca, uno di essi, ovvero Marco Burato, ora 28enne, il popolo del web aveva chiesto a gran voce la sua partecipazione a Uomini e Donne, il dating show di Maria De Filippi nel ruolo di tronista. Due anni fa, intervistato dal portale web Fanpage, il giovane aveva smentito categoricamente la sua intenzione di andare al Trono classico di U&D.

“Non seguo ‘Uomini e Donne’ e non ho ricevuto alcuna richiesta a riguardo, c’è stata una sorta di petizione online da parte di molte fan, ma in ogni caso non accetterei perché non penso che sia la tipologia di programma che mi rappresenta. Sarebbe bello rimanere nel mondo della tv, tantissimi fan ci hanno chiesto di partecipare ad altri programmi, vedremo che proposte arriveranno”,

ha dichiarato Marco Burato, componente de I Tre di Denari di Reazione a Catena. Francesco, Marco e Michael nel 2017 vennero licenziati dall’azienda in cui lavoravano per le troppe assenze dovute proprio alla partecipazione al game show di Rai Uno. In questi due anni si sono goduti la vita grazie ai 400 mila euro vinti. Francesco e Michael sono convolati a nozze, mentre Burato lavora come animatore turistico.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!