‘I miei figli mi prendoni in giro…’: Reazione a Catena e la clamorosa confessione di Marco Liorni

Marco Liorni

Reazione a Catena e il successo di Marco Liorni

Anche quest’anno il game show del preserale di Rai Uno, Reazione a Catena, si è confermato uno dei programmi più seguiti della televisione italiana. A differenza degli anni passati dove il quiz era guidato da Amadeus e Gabriele Corsi, nel 2019 i vertici di Viale Mazzini hanno scelto Marco Liorni. Grazie alla sua professionalità e simpatia, quest’ultimo ha reso il quiz molto piacevole al punto che ogni sera batte nettamente quello concorrente, ossia Caduta Libera Splash di Gerry Scotti.

Le dichiarazioni del conduttore di Reazione a Catena

Di recente Marco Liorni ha rilasciato una lunga intervista ad un noto settimanale parlando della sua esperienza a Reazione a Catena, ma anche del rapporto con i suoi due figli. Dal prossimo 14 settembre alle 16:45 ripartirà la seconda stagione di Italia Sì dove ci saranno alcune novità. Mentre tra qualche giorno ripartirà il torneo dei campioni del game show del preserale di Rai Uno.

“Sono molto felice, per la prima volta mi cimento con un game show e, per fare una battuta, posso dire di essere davvero soddisfatto per non aver “danneggiato” un programma così bello e così seguito”,

ha dichiarato il conduttore romano.

I figli di Marco Liorni prendono in giro il padre

Poi il giornalista ha chiesto a Marco Liorni se i suoi familiari lo seguono in televisione A quel punto il conduttore di Reazione a Catena ha risposto così:

“Sì, in particolare mia figlia Emma che ha quasi quindici anni e che ama molto Reazione a catena. Non lo segue perché c’è il suo papà, ma proprio perché apprezza la trasmissione. La più piccola, Viola, che ha otto anni, vede il programma più per il papà. Il mio primogenito Niccolò, invece, ha meno tempo a disposizione per via dei suoi impegni universitari”.

Ma non è finita qui visto che i suoi due ragazzi ironizzano anche sui gesti televisivi del padre:

“Mi prendono in giro, si divertono a farmi il verso. Prendono come spunto alcune frasi rituali del programma e fanno la mia imitazione”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!