Alessio Bernabei tradito dalla ragazza: minaccia vie legali

Alessio Bernabei canta all'Ariston di Sanremo

Alessio Bernabei spiega il duro sfogo degli scorsi giorni

Inizia ad acquisire senso il bruttissimo scivolone di Alessio Bernabei commesso pochi giorni fa. In molti ancora non lo sanno ma l’ex frontman dei Dear Jack ha subito violenti critiche, perciò doveva intervenire. Sui social network ha scritto un post allucinante: “Le ca… ai cani, le leonesse ai leoni

Questo commento ha scatenato l’ira di tantissimi follower, in quanto giudicato sessista. E in un successivo momento Alessio Bernabei è intervenuto. Ma le giustificazioni anziché calmare le acque, hanno fatto solo danni. Ha detto di rispettare tutte le donne con sani principi e la loro condizione di donna. Peccato che nel 2019 non esista alcuna “condizione di donna” così come non esiste alcuna “condizione di uomo”.

Le scuse del cantante

Ricevute ulteriori accuse a causa del messaggio condiviso, Alessio Bernabei ha cambiato completamente registro, chiedendo scusa nel caso le donne si siano sentite coinvolte. Se è qui lo deve grazie all’amore di una donna e non sarebbe un sessista né un omofobo, bensì solamente un ragazzo deluso d’amore. Fino a oggi, l’artista ha sempre stigmatizzato l’omofobia e dimostrato sani principi. Proprio nelle scorse ore ha dato spiegazioni: in base a quanto sostiene, sarebbe stato tradito dalla ragazza e, per giunta, con modalità orrende.

In questi giorni ha ripensato a quanto successo. È rimasto ferito dalla cattiveria incondizionata. Forse perché – immagina – molte cose le sente molto più pesantemente sulla pelle. Ma ha notato le persone formare un gruppo e godere nel fargli del male, veri bulli da tastiera che fanno parecchio più male dei bulli che incontrava a scuola. Lo hanno chiamato in mille maniere, hanno stroncato la sua musica, pur non conoscendola. Gli hanno peccato sopra.

Alessio Bernabei è stufo delle cattiverie

Dopo tale premessa, ha anche raccontato quali motivi lo hanno spinto a dire quella frase. I fatti raccontati sono atroci: secondo quanto sostiene Alessio Bernabei una donna è stata per un anno dentro casa sua, portando spesso suo cugino, che in realtà non era il cugino, bensì la persona con cui andava a letto.

Una donna che ha sfruttato la sua sensibilità per raggiungere la fama. Una donna che, come uno stalker, lo minaccia e lo insulta tutti i giorni mediante profili Instagram falsi, affiancata da uomini suoi amici. Forse dovrà adire ad azioni legali. Non riesce a rispettare una donna del genere. È un sognatore e amante della vita. Perché la vita è bella. Ma è stufo della cattiveria dell’uomo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!