Leonardo Pieraccioni e il lutto difficile da dimenticare: ‘Oggi si parlava di te…’ (Foto)

Leonardo Pieraccioni

Leonardo Pieraccioni torna con Ti amo in tutte le lingue del mondo

Questa sera, domenica 25 agosto 2019 alle 21:15 su Canale 5 va in onda il film Ti amo in tutte le lingue del mondo, di e con Leonardo Pieraccioni e con la partecipazione di Rocco Papaleo, Massimo Ceccherini e Giorgio Panariello. Qualche giorno fa l’artista fiorentino ha voluto ricordare su Instagram un suo caro amico scomparso nel 2017.

Il lutto difficile da dimenticare

Attraverso IG, Leonardo Pieraccioni ha voluto rendere omaggio a Niki Giustini, l’amico e collega che è morto prematuramente a soli 52 anni. Il regista toscano ha condiviso parte della sua carriera con quest’ultimo, ma in particolare il servizio militare dove i due si videro per la prima volta.

Niki, mi hanno regalato questa maglietta con la tua foto”, ha scritto l’ex compagno di Laura Torrisi sul social network. Accanto al messaggio il protagonista de Il Ciclone ha pubblicato uno scatto in bianco e nero mentre indossa una t-shirt su cui è stampata la faccia dell’attore nato nel 1964 a Waterford, in Irlanda. Poi ricordando l’amico scomparso due anni fa ha continuato in questa maniera: “Oggi si parlava di te, quanto facevi ridere anche fuori dal palco”.

(Continua dopo il post)

Chi era Niki Giustini?

Attraverso un commovente post su Instagram, Leonardo Pieraccioni ha continuato in questo modo il ricordo nei confronti di Niki Giustini, affermando che nonostante la sua morte lui lo sente sempre vicino:

“Se tu fossi spuntato alle nostre spalle non ci saremmo meravigliati perché fai parte di quelle persone che ci sono senza esserci”.

Per chi non lo sapesse il compianto Giustini partecipò ad alcuni varietà in Rai, lavorando poi anche per dei telefilm oltre che in tre pellicole cinematografiche di Pieraccioni, ossia: Una moglie bellissima, Io e Marylin e Il professor Cenerentolo. In questo ultimo film l’uomo partecipò prima di morire a causa di un malore che lo colse all’improvviso a dicembre del 2016 e che se lo portò via nei primi giorni di gennaio 2017.