Nadia Toffa, dove è finita la cagnolina Totò? Ecco il triste destino del suo amico a quattro zampe (Foto)

Nadia Toffa

Amore a prima vista

Sono passate due settimane da quando Nadia Toffa non c’è più lasciano un vuoto incolmabile ad amici, parenti e tutti i fan. Purtroppo la giornalista bresciana non è riuscita a sconfiggere quella neoplasia cerebrale che l’ha colpita due anni fa.

Non sono bastati due interventi e diversi cicli di chemio e radioterapia per debellare il cancro. Sicuramente ne sentirà la mancanza anche la sua inseparabile cagnolina Totò. Infatti in tanti si stanno chiedendo che fine ha fatto la bassottina della conduttrice de Le Iene Show. A chi è stata affidata?

L’adozione di Totò da parte di Nadia Toffa

Nell’ultimo post che Nadia Toffa ha pubblicato sui social quando era in vita, si vede la giornalista bresciana sempre col sorriso e al suo fianco la cagnolina Totò. Quest’ultima ha accompagnato la 40enne in questo lungo e doloroso calvario che l’ha portata alla morte.

L’animaletto è nata da una cucciolata di sei bassottini, appartenenti ad una signora che non potendosene occupare decise di regalarli. Tra la iena e la cagnolina fu amore a prima vista tra loro due. L’anno scorso, in autunno, la Toffa annunciò l’entrata nella sua famiglia con un post su IG, ecco cosa scrisse in quell’occasione:

“CIAOOOO!!! LEI È LA NEW ENTRY IN CASA TOFFA. SI CHIAMA TOTÓ (VI PIACE?) ED È FEMMINA. ERANO 6 CUCCIOLI. DIFFICILE MANTENERLI TUTTI E QUINDI PERCHÉ NON DARE UNA MANO ALLA SIGNORA CHE ERA LA LORO PADRONA CHE NON POTEVA TENERLI TUTTI […] TIENE I PIEDI COME ME A PAPERA! IDENTICHE! SEPARATE ALLA NASCITA”.

(Continua dopo il post)

Il destino della bassottina Totò

Dopo la prematura morte di Nadia Toffa in tanti hanno scritto dei messaggi d’affetto a coloro che le volevano bene. Nell’ultimo periodo, visto che la conduttrice de Le Iene Show era ricoverata presso una casa di cura di Brescia, la piccola Totò è stata affidata ai parenti, molto probabilmente i genitori della giornalista. Ora che quest’ultima non c’è più, con molta probabilità continuerà a vivere con il padre e la madre di Nadia. Un modo per avere la loro figlia a fianco.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!