Chris Brown, papà per la seconda volta: “Farà qualsiasi cosa”

Chris Brown con cappellino e giubbetto

Chris Brown sarà papà per la seconda volta

Chris Brown diventerà per la seconda volta papà. Come rivelato in anteprima dal portale di gossip americano TMZ, la popstar avrà stavolta un maschietto. Secondo quanto riferisce l’autorevole testata del pettegolezzo a stelle e strisce, il controverso rapper e la sua ex fidanzata, la sensuale Ammika Harris, daranno al mondo il loro primo figlio insieme.

L’insider conferma inoltre il sesso del nascituro: appenderanno un fiocco azzurro. La turbolenta relazione tra Chris Brown e Ammika Harris sarebbe diventata negli ultimi tempi decisamente meno drammatica e più “sana”. I toni si sarebbero infatti decisamente stemperati e proprio questo avrebbe convinto l’icona del rap a tornare sui propri passi. Nel recente passato, le parti si erano, infatti, lasciate a causa degli eccessivi conflitti tra loro. Si era alzato un muro, poi abbattuto. E la annunciata gravidanza li unirà ulteriormente.

I guai con la legge

Stando a TMZ, Chris Brown è letteralmente al settimo cielo dopo aver ricevuto la splendida notizia e non vedrebbe l’ora di stringere il nascituro tra le proprie braccia. L’esperienza della paternità non gli è nuova: prima di mettersi insieme con Ammika, dalla love story con Nia Guzman era nata una bambina, Royalty Brown.

L’ex di Rihanna sarebbe così euforico da aver confidato ad amici che farà qualunque cosa per il piccolino, e sarebbe sua ferma intenzione essere presente. Mai dire mai, la bella notizia potrebbe fargli raggiungere la maturità. Sono noti i problemi dell’artista, coinvolto in numerosi episodi di violenza domestica, come dichiarato nel documentario autobiografico Welcome to My Life.

Chris Brown metterà la testa a posto?

Prima di aggredire fisicamente Rihanna, Chris Brown era una delle stelle del firmamento musicale maggiormente in ascesa. Allora spiegò di sentirsi come un mostro, ha pensato al suicidio, non dormiva, mangiava a malapena, voleva unicamente sballarsi. Ammesse le proprie responsabilità, fu condannato a 5 anni di libertà vigilata che nel 2014 però non rispettò.

E poi bisogna infilarci le risse da bar con il suo acerrimo nemico e rivale in amore, il famoso Drake. Una vita spericolata, condotta spesso violando la legge, macchiando la propria reputazione e il lato artistico. Arrestato in più occasioni, la sua fedina penale è tale da non permettergli l’ingresso in Regno unito, Australia e Nuova Zelanda, neanche in concerto. Recluso cinque volte in totale, è sempre uscito su cauzione. L’augurio è che l’arrivo di un altro bebè gli dia una regolata. La speranza è l’ultima a morire.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!