Pechino Express 8: al timone confermato Costantino Della Gherardesca

Costantino della Gherardesca
Costantino della Gherardesca

Come annunciato durante la presentazione dei palinsesti Rai dello scorso 9 luglio, torna “Pechino Express” su Rai 2.

Al timone della conduzione ci sarà ancora una volta, sarà la quinta dal 2013, Costantino Della Gherardesca. Una riconferma non del tutto scontata. Già perchè nella scorsa primavera, il direttore di Rai 2 Carlo Freccero aveva annunciato, in un’intervista ad “Oggi”, la volontà di proporre Simona Ventura alla guida del programma.

Un siluramento in piena regola per Costantino Della Gherardesca, poi (probabilmente per il rifiuto della Simo Nazionale) rientrato, a causa anche dei fan del conduttore romano che avevano inondato i social con l’hastag #nocostantinonopechino.

Pechino Express 8: Le prime indiscrezioni

Il programma andrà in onda, come annunciato dalla Rai, dopo il Festival di Sanremo, a febbraio 2020. La data scelta dovrebbe essere verosimilmente l’11 del mese, evitando di far scontrare quindi in prima serata Pechino Express con il Festival della musica italiana.

Questa sarà l’ottava edizione e si preannuncia ricca di colpi di scena. Sono trapelati infatti, come possibili concorrenti, alcuni nomi tra cui Ignazio Moser, fidanzato di Cecilia Rodriguez, sorella di Belen. Ma il ciclista, che nel 2017 ha partecipato al Grande Fratello Vip, non sarà in compagnia della showgirl argentina, bensì del cugino Moreno.

Pechino Express 8: Le tappe

Il viaggio ripartirà dall’Asia, dopo le tappe africane (Marocco, Tanzania e Sudafrica) dell’ultima edizione, vinta dalle “Signore della Tv” Patrizia Rossetti e Maria Teresa Ruta. I concorrenti torneranno a sfidarsi in Cina e in Thailandia, rispettivamente viste nella prima e nella seconda stagione, ma con una novità: si arriverà sino a Seoul in Corea del Sud.

Nella terza e nella quarta stagione invece è stata l’America latina la protagonista: Ecuador, Brasile e Argentina nella prima, vinta da Antonio Andrea Pinna e Alberto Bertolini detti gli “Antipodi” e Colombia, Guatemala e Messico nella seconda vinta da “I socialisti” Alessio Stigliano e Alessandro Tenace.

Dal 2020 quindi si ritorna nell’estremo oriente, con le sfide e le insidie ad ogni angolo. Per l’annuncio ufficiale dei concorrenti partecipanti bisognerà aspettare ottobre prossimo.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!