‘Ma smettila…’: Antonella Elia e Paola Barale discutono davanti a tutti, ecco cosa è successo

Barale-Elia

Paola Barale e lo scontro con Antonella Elia

Mediaset fino all’8 settembre, con una serie di trasmissioni ricorderà Mike Bongiorno. Infatti ricorre il decennale della morte del re dei quiz. Giovedì alle 21:15 su Canale 5 è andato in onda un appuntamento speciale del Maurizio Costanzo Show condotto eccezionalmente da Gerry Scotti.

In studio erano presenti numerosi ospiti, ossia coloro che hanno lavorato col grande Mike, ma anche il primogenito Niccolò. Oltre a Simona Venuta, Piero Chiambretti e Valeria Marini, nel parterre erano presti Paola Barale ed Antonella Elia. Entrambe hanno lavorato a La ruota fortuna e altre trasmissioni di Bongiorno. Chiamata in causa, la Elia ha raccontato l’aneddoto della pelliccia che causò un’accesa discussione con l’artista italo-americano. A quel punto l’ex moglie di Gianni Sperti l’ha interrotta bruscamente per soddisfare una sua curiosità.

Ma cos’hai ai piedi?”, le ha chiesto la soubrette di Fossano. Quindi Antonella ha replicato così: “Cos’ho? È plastica, ma smettila Paola. Ma secondo te ho il serpente a sonagli ai piedi”. La risposta dell’ex naufraga dell’Isola dei Famosi ha lasciato perplessi il pubblico presente in studio.

Antonella Elia e la lite con Mike Bongiorno

Dopo il piccolo battibecco con Paola Barale, Antonella Elia al Maurizio Costanzo Show ha raccontato un aneddoto sul compianto Mike Bongiorno. Anni fa, durante la messa in onda de La Ruota della Fortuna, il conduttore italo-americano le disse che era un po’ rincog***nita.

Il giorno seguente la chiamò per abbracciarla in modo affettuoso invitandola a smetterla e di finirla lì. A quel punto è arrivata la replica di Pippo Baudo, anch’esso ospite dello speciale del talk di Canale 5 dedicato al decennale dalla morte del re dei quiz e uno dei fondatori della tv del nostro Paese. La Elia rifiutò di darle la mano, quindi Mike si arrabbiò in questo modo:

“A distanza di tempo la Elia è ancora rincog***nita. Era una cosa detta in senso buono”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!