Belen Rodriguez, Santiago De Martino iscritto alla scuola vip a Milano: ecco quanto costa la retta annuale

Belen
Belen lascia bere la birra a Santiago?

Santiago De Martino iscritto in una suola privata di Milano

Belen Rodriguez e Stefano De Martino sono tornati a far parlare di sé non per questione di gossip o per la conduzione di qualche programma. L’attenzione, questa volta è rivolta verso il figlioletto di sei anni Santiago. Come tutti i bambini della sua età, anche il ragazzino ad inizio settimana è tornato a scuola, ma non quella materna, bensì la prima elementare.

Il figlio della coppia che frequenterà la scuola primaria all’American School of Milan. Si tratta di un istituto in cui l’istruzione è suddivisa in ben quattro livelli. Dal lower elementary, poi c’è il upper elementary, middle school, e per concludere l’high school. La scuola è privata e a quanto pare ha una retta abbastanza costosa. Infatti si parte dai 10.200 euro per arrivare a 19.500 euro se a pagare sono persone fisiche.

Il costo esoso della scuola privata

Mentre la retta è a carico delle aziende i costi sono ancora più esosi. In questo istituto privato di Milano non è solo presente Santiago De Martino, figlio di Belen e Stefano. La scuola internazionale è frequentata anche da altri figli di personaggi dello spettacolo.

Ad esempio Sofia e Mattia Fargetta, figli di Mario e di Federica Panicucci, ma anche da Lua Sophie e Sol Gabriel Stoppa, i due figli dell’inviato del tg satirico Striscia la Notizia, Edoardo e la soubrette brasiliana Juliana Moreira.

Le polemiche sulla foto sulla panchina

Ma le polemiche intorno a Belen Rodriguez e al figlioletto Santiago De Martino non sono terminate qui. Qualche giorno fa la soubrette argentina ha condiviso uno scatto sul suo account Instagram dove mostra il figlioletto nel suo primo giorno di scuola. Fin qui nulla di clamoroso se non fosse per un particolare che hanno notato i follower.

Nello specifico la moglie del ballerino Stefano ha fotografato il ragazzino mentre è sopra una panchina di pietra. I seguaci si sono arrabbiati perché è una cosa non igienica perché i passanti che si siedono possono sporcarsi.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!