Kristen Stewart svela: “No alla Marvel, non tengo nascosta la fidanzata”

Kristen Stewart sfila in abito bianco

Kristen Stewart ha rifiutato un’offerta della Marvel: non voleva tenere segreta la fidanzata

Acclamata al festival di Venezia, dove ha presentato il film fuori concorso Seberg, Kristen Stewart spiega sulle colonne di Harper’s Bazaar il motivo per cui negli ultimi anni non le hanno affidato ruoli di spicco ad Hollywood. Poteva recitare in un film targato Marvel, qualora avesse smesso di tenere la mano della sua fidanzata in pubblico. Al che lei si è indignata ed ha declinato la proposta.

“non voglio lavorare con gente così”

Ha confessato la bravissima Kristen Stewart, in passato protagonista della fortunata serie Twilight con Robert Pattinson e, più di recente, nell’impegnativo Still Alice, dove interpreta una figlia dell’attrice protagonista Julianne Moore, giovane donna colpita dal morbo di Alzheimer.

Dato il talento dimostrato nelle pellicole di cui sopra in molti si sono chiesti perché mai sia finita un po’ nel dimenticatoio. Cosa deve aver fatto tanto di male per averso perso popolarità? A quanto pare niente, eccetto il voler essere sé stessa, non scendendo a compromessi e ripudiando la propria vera natura.

Vuole godersi la vita

Le è stato detto, confessa Kristen Stewart, che se intendeva farsi un favore non doveva più tenere la mano della propria compagna in pubblico. Le hanno consigliato di fare un passo indietro per preservare la propria carriera e preservare il successo, perché ci sono ancora omofobi nel mondo, a cui non piace vederla uscire con le ragazze. Dunque, onde evitare di provocarli sarebbe stato meglio tenere nascoste le frequentazioni con persone dello stesso sesso. Lei non ha assolutamente desiderato sentir ragioni, intende godersi la vita e ciò ha la priorità sul proteggerla. Ed è proprio per proteggerla che – spiega – l’ha rovinata.

Kristen Stewart torna alla relazione con Robert Pattinson

Successivamente Kristen Stewart esprime i propri pensieri in merito alla love story, durata tre anni (dal 2009 al 2012), con il collega Robert Pattinson, che ha fatto sognare un’intera generazione di teenager. Confuta l’idea romantica di una relazione perfetta: mentre stavano insieme, non erano un esempio da seguire. È stato tolto loro tanto, per mantenere il controllo.

Avevano deciso di non proferire mai parola sulla loro love story, in quanto decisi a farlo restare solamente loro. Adesso non ha però più il timore di entrare nel merito sulle persone con cui esce. Crede si stia arrivando ad un punto in cui tutti diventano straordinariamente ambigui. E lo ritiene meraviglioso.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!