Osservazione di un amore narciso

narciso
amore narciso

Sto vivendo un amore narciso. Ho paura di essermi buttata o buttato in un amore narciso. La persona che mi sta coinvolgendo mostra chiari segni di narcisismo. Sono un narcisista.

Ricordate la storia di Narciso, il famoso personaggio di Herman Hesse, autore vissuto a cavallo tra l’800 e il 900? In ogni caso, il romanzo racconta, tramite una storia ricca di dettagli, immagini e colori, come il soggetto che si caratterizza per il suo essere narciso non possa amare nessuno, se non se stesso.

Narciso era così innamorato di se stesso che, una volta recatosi al fiume, situato in un panorama fiabesco e da sogno, non si fermò ad ammirare lo spettacolo che lo circondava, ma trascorse ore e ore a guardare la sua immagine riflessa nel fiume.

Per aiutarvi a capire vogliamo regalarvi un estratto di questo splendido romanzo di inizio ‘900: “…Nel gioco del desiderio ad amare è l’amante, e l’amante è inevitabilmente confuso, allora forse l’amato, non riamante a sua volta e perciò lucido amato, può giocare qualsiasi suo gioco con l’amore dell’amante confuso. Può allontanarsi senza nulla soffrire, e uscire indenne dalla profferta d’amore. Ma l’amato non travolto dalla follia d’amore può anche fuggire per farsi inseguire e ottenere magari così dall’amante, volendo, qualsiasi cosa possibile. In amor così vince chi fugge e spesso a vincere è perciò Narciso. Ma che vince davvero in fondo chi fugge? O meglio: a ben vedere, che perde nella sua vittoria? In realtà perde tutto. Tutto quello che vince, in ogni caso e comunque, l’amante.”.

Questo è l’amore narciso e questo era Narciso: un giovane di una bellezza disarmante ma che, purtroppo, non era in grado di provare dei sentimenti per niente e per nessuno, se non per se stesso.

Un amore narciso è un amore impossibile, un amore che non può esistere, parliamoci chiaro.

Il narcisismo uccide l’amore e l’amante del narciso è inevitabilmente destinato alla solitudine. L’amore non è una scelta, non siamo noi a scegliere di chi innamorarci per questo, spesso, ci si sente come in trappola. Il narciso ama solo se stesso e non è in grado di percepire ciò che è l’unione, il legame e la passione condivisa con il compagno e la compagna ed è destinato, nel caso in cui non trovasse una persona simile a sé, a rimanere da solo.

Questa non è una mia opinione, non parlo per sentito dire, parlo per esperienza indiretta e diretta: il narcisismo impedisce qualsiasi tipologia legame affettivo, si tratti di amore, amicizia, fratellanza o affiliazione.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!