Lindsay Lohan e fratello querelati per 60 milioni di dollari

Appena un giorno dopo l’esordio Vigme IncLindsay Lohan e suo fratello minore Michael Lohan Jr. sono stati querelati per 60 milioni dollari a causa della loro app di social commerce che consente agli utenti di sbirciare negli armadi virtuali delle celebrità e di acquistare i capi d’abbigliamento. Ora questa fantastica idea è oggetto di un ordine restrittivo provvisorio che impedisce ai creatori di promuoversi, di trovare affiliazioni e di trovare investitori.

La Spotted Friend, capitanata da Fima Potik, ha presentato la querela alla Corte Suprema di New York questo giovedì affermando che nel 2013 la Lohan aveva accettato di far parte della sua compagnia.
Lindsay Lohan è stata invitata a far parte della società in qualità di co-fondatrice e doveva citare la Spotted Friend sulla televisione nazionale, ottenendo la patnership di siti come TMZ e PerezHilton e doveva includere nel progetto altre celebrità come Kim Kardashian, che dovevano pubblicizzare il progetto su Twitter. Introdurre dei personaggi famosi doveva essere gratificante: infatti se riusciva a reclutare come investitori o consulenti anche Leonardo di Caprio e Sam Magid avrebbe avuto un’ulteriore quota del 2,5 per cento nella società. spotted-friend
Ha anche accettato le condizioni di riservatezza e di non concorrenza e, dopo aver avuto l’accesso straordinario ai segreti commerciali più sensibili di Spotted Friend, la Lohan ha lavorato per formare una società concorrente chiamata Vigme, che è una comunità mobile di shopping on-line che è quasi identica in alcuni aspetti a un Spotted Friend.
Potik dice di aver scoperto la sua concorrente dopo aver letto un articolo del New York Post che parlava della raccolta di capitali per Vigme. La causa solleva rivendicazioni di violazione del contratto, del dovere fiduciario e di lealtà, di appropriazione indebita dei segreti commerciali e di concorrenza sleale.

Una cosa è certa: per avere un verdetto occorreranno vari anni di tribunale. Ma la Lohan ha chiesto un accordo con Spotted Friend che è ancora in fase di approvazione. Il giudice ha ordinato un’udienza urgente che deve essere programmata entro e non oltre il 20 Novembre.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!