Panico a Storie italiane: malore in diretta per l’ospite vip, sospesa la trasmissione di Eleonora Daniele (Foto)

Storie italiane

Malore nello studio di Storie Italiane

Ieri mattina su Rai Uno è andata in onda una nuova puntata di Storie Italiane, il programma condotto da Eleonora Daniele. Durante l’ospitata di Sergio Arcuri e la fidanzata Valentina Donazzolo ci sono stati dei momenti di grande apprensione. Quest’ultima, che tra pochi giorni metterà al mondo il suo primo figlio, ha accusato un lieve malore in studio.

La padrona di casa ha mostrato alla coppia delle immagini dove racchiudeva la loro storia d’amore, ma ad un tratto l’attrice si è sentita poco bene. Quindi il fratello minore di Manuela ha chiesto ala conduttrice un po’ d’acqua per la sua amata. (Continua dopo il video)

Valentina Donazzolo si è sentita poco bene

Subito dopo Eleonora Daniele ha dato la ‘colpa’ di questo malore all’emozione Mentre Valentina Donazzolo ha risposto così: “Più che altro le luci forti…”. A quel punto l’ex gieffina ha chiesto alla regia di mandare un’altra clip, ma al rientro l’attrice non era più al fianco di Sergio Arcuri.

Valentina sta bene. Ha avuto un momento di commozione. Fra un po’ ritorna. Sta bevendo un goccio d’acqua, ha preferito alzarsi un attimo”, ha detto la padrona di casa ad un pubblico un po’ preoccupato. Infatti la regia ha fatto vedere la donna dietro le quinte rassicurando i fan e i familiari di stare bene. Dopo qualche minuto Valentina è rientrata in studio sedendosi al fianco del suo amato. La Daniele, però, ha chiesto ai tecnici di abbassare la temperatura.

Sergio Arcuri e Valentina Donazzolo presto genitori

Molto presto Sergio Arcuri e Valentina Donazzolo diventeranno genitori per la prima volta. A quanto pare è una femminuccia e si chiamerà Nicole. Un nome che piace ad entrambi gli attori. Sembra proprio che il parto è previsto tra poche settimane, ossia ad ottobre. In studio i due erano molto emozionati e più volte la padrona di casa Eleonora Daniele ha sottolineato la bellezza della donna.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!