Sapevate che Orietta Berti ha due figli maschi? Ecco chi sono Omar e Otis e sono molto legati alla madre (Foto)

Orietta Berti

Orietta Berti ospite fissa a Domenica In di Mara Venier

Oggi pomeriggio, 15 settembre 2019 alle ore 14 su Rai uno ripartirà Domenica In dagli studi Fabrizio Frizzi. Alla conferenza stampa di presentazione, la padrona di casa Mara Venier ha confessato questo:

“Come l’anno scorso l’obiettivo è di dare al pubblico tre ore e mezzo dove si ride, ci si commuove e si riflette. Potevo allungare l’orario fino alle 18,40 ma ho voluto continuare a terminare alle 17,30, puntando sulla qualità e non sulla quantità degli ospiti. Il programma non cambia, ci sarà solo un nuovo gioco e arriva la mia amica Orietta Berti“.

Quindi la nota cantante farà un bel ritorno sul piccolo schermo che per anni è stata ospite fissa a Che Tempo Che Fa di Fabio Fazio. La moglie di Osvaldo ha confessato questo:

“Non l’ho strappata a Fazio, è una cosa che non farei mai a un collega, che è anche un amico; il suo agente mi ha detto che quest’anno non andava da Fabio e io l’ho ‘presa al volo’“.

Orietta Berti ha due figli: Omar e Otis

Per quanto riguarda la sua vita privata, Orietta Berti è stata innamorata di un’unica persona: Osvaldo Paterlini, sposato il 14 marzo del 1967. Da questa unione sono nati il 3 agosto 1975 Omar e, il 18 febbraio 1980, Otis.

“Siamo talmente diversi come personalità e carattere. Ci siamo incontrati, lui un uomo molto chiuso, taciturno e testone. Io l’esatto contrario”

aveva raccontato la nota cantante in una recente intervista a Domenica In di Mara Venier. Inoltre la donna più volte ha confidato di non vedere l’ora che i suoi figli le regalino dei nipotini, poi sogno avverato, ed in particolar modo una nipotina che lei vorrebbe fosse chiama Ortensia. Ricordiamo, infatti, che nella sua famiglia, tutti i nomi iniziano con la la lettera ‘O’. (Continua dopo la foto)

Chi è Osvaldo, il consorte della Berti?

Orietta Berti e Osvaldo formano una delle coppie più durature del mondo dello spettacolo. Lui è un autista, ma anche manager, consigliere e produttore della moglie.

“Orietta ha perso il padre a 18 anni. In casa erano rimaste solo donne, e a lei mancava molto un punto di riferimento. Anche la sua scelta di cantare non è dovuta al sacro fuoco: semplicemente, in questo modo, sapeva di compiacere il padre”,

ha dichiarato il consorte in una recente intervista.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!