Rihanna, clamoroso no a una grande offerta: “Troppi impegni”

Rihanna rifiuta di partecipare all’Half Time del Super Bowl 2020

Tutte le popstar sognano di calcare un giorno il palco del Super Bowl, l’evento più seguito in America. Chissà cosa avranno provato i colleghi quando Rihanna, scelta per la prossima edizione, ha respinto la proposta poiché sommersa di appuntamenti. Ha evidentemente troppi impegni a cui sottoporsi, altrimenti non si spiegherebbe il “no”, l’ennesima, a chi le proponeva di esibirsi nella finalissima 2020.

La cantante delle Barbados ha, infatti, rispedito al mittente l’invito della NFL (Nation Football League, la massima lega di football americano) affinché partecipasse nel prossimo Half Time Show Super Bowl, in programma il prossimo 2 febbraio a Miami, in Florida. Come suggerisce il nome si tratta del classico intervallo, in cui, secondo l’usanza, grandi artisti tengono un mini concerto davanti ai milioni di spettatori, tra stadio e tv. Dal 2010 si sono esibiti, tra gli altri, Madonna, Beyoncé (2 volte), Bruno Mars, Lady Gaga, i Coldplay e, quest’anno, i Maroon 5.

Secondo rifiuto di fila

Tutti desiderano trovarsi lì: significa avere i riflettori puntati addosso e, si sa, non c’è niente di meglio per un artista. Ma Rihanna è la mosca bianca. Non si tratta, peraltro, della prima volta che dice di “no” alla federazione. Già lo scorso anno aveva già rifiutato. Allora, però, si disse volesse dimostrare solidarietà verso il quarterback Colin Kaepernick che, nel 2016, aveva lanciato il kneeling, ovvero si sarebbe inginocchiato durante l’inno nazionale, per denunciare le discriminazioni razziali negli Stati Uniti.

Se non Rihanna, chi?

Idee politiche a parte, sembra proprio che l’agenda di Rihanna sia piena, pienissima nei prossimi mesi. Aggiungere anche il Super Bowl è impossibile. Ecco perché si astiene dalla seguitissima manifestazione. A rivelarlo in anteprima il sito Entertainment Tonight, che, al Barclays Center di Brooklyn per la Fashion Week di New York, ha contattato l’artista durante la sfilata Savage X Fenty.

Ai microfoni ha spiegato che ha ancora un album da finire, pertanto il Super Bowl è un po’ troppo. I suoi ammiratori altrimenti si rivolterebbero, è oberata dalle attività. Forte e chiaro. Gli organizzatori dovranno guardarsi attorno. Accantonata dunque la possibilità di una partecipazione di Rihanna alla finale 2020, la NFL starebbe virando su Jennifer Lopez. Stando sempre a quanto rende noto Entertainment Tonight, J.Lo sarebbe attualmente in cima alla lista e la trattativa sarebbe già in corso. Nelle scorse ore, ospite di LIVE Kelly and Ryan, la cantante ha comunicato di non sapere niente sulla sua possibile presenza. Bluffa?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com