Teresa Cilia replica a Maria De Filippi: ‘Ecco il vero motivo per cui ho lasciato il lavoro nella redazione di Uomini e Donne’

Teresa Cilia seduta sul trono di Uomini e Donne

Teresa Cilia ha raccontato il vero motivo per cui ha lasciato il lavoro nella redazione di Uomini e Donne. Ecco tutti i dettagli

Uomini e Donne: lo scontro tra Teresa Cilia e Raffaella Mennoia

Qualche mese fa è scoppiato un caos sui social tra alcuni volti noti di Uomini e Donne. In particolare, Mario Serpa e Teresa Cilia si sono scagliati contro Raffaella Mennoia. Dopo un iniziale battibecco tra l’autrice e Mario, Teresa è diventata la protagonista dello scontro.

Infatti, l’ex tronista ha dichiarato che Raffaella non è professionale, usa e strumentalizza a suo favore persone e storie che fanno parte di Uomini e Donne. Non solo, ma ha anche parlato di un affronto grave e personale fatto nei suoi confronti e di quelli del suo ormai marito Salvatore Di Carlo. Dopo un botta e risposta molto acceso, entrambe si sono però ritirate nel silenzio. Il motivo? Pare siano intervenuti gli avvocati, anche dai piani alti Mediaset.

Maria De Filippi difende Raffaella Mennoia

Come era inevitabile, Maria De Filippi si è schierata dalla parte di Raffaella Mennoia. Durante la registrazione del trono classico di martedì 17 settembre, poi, ha parlato di un “leone da tastiera” con il quale è costretta ad avere a che fare. Secondo le anticipazioni de Il Vicolo delle News, la conduttrice ha detto che questa persona lavorava con loro e poi si è licenziata perché pretendeva uno stipendio più alto di quello che potevano permettersi. Tanti hanno ovviamente pensato che stesse parlando di Teresa Cilia.

Teresa Cilia svela il vero motivo per cui ha lasciato il lavoro nella redazione di Uomini e Donne

Dopo i vari articoli usciti nel web per le parole e il probabile riferimento di Maria De Filippi, Teresa è intervenuta tramite il suo profilo Instagram. L’ex tronista ha spiegato nel dettaglio come sono andate le cose e i motivi che l’hanno portata ad andare via da Roma. Ecco le sue parole:

Io ho fatto qualsiasi tipo di lavoro, dal più umile al più bello. Mio marito all’epoca non è riuscito a trovare lavoro, perciò mi sono ritrovata a lavorare da sola a Roma per due. Non vi nascondo che mi sono trovata molto in difficoltà perché la vita a Roma è molto più cara, si paga tutto, anche il parcheggio. Bisogna lavorare in due per vivere bene. Poi lasciamo perdere le promesse che mi sono state fatte e che non hanno mantenuto.

Insomma, lo stipendio percepito non bastava per permettere a Teresa e Salvatore di vivere in tranquillità. Tuttavia, poi si è aggiunto un fattore ben più grave:

Oltre alle difficoltà economiche, la motivazione che mi ha portato a lasciare il lavoro è stato un problema di salute. Da alcuni controlli era emerso che la malattia era tornata. Mi sono sposata con questo nodo in gola e nel cuore. Nessuno lo sapeva, ma i medici mi hanno detto di stare in famiglia in Sicilia e cercare di rilassarmi.

Che cosa ne pensate delle dichiarazioni di Teresa?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!