Confessa la madre di Nadia Toffa “Ho scoperto delle cose sul suo computer”

Nadia Toffa
Nadia Toffa

La scoperta delle cose sul computer di Nadia Toffa rivelata dalla madre, la donna lo ha confessato in una recente intervista

E’ passato qualche mese dalla scomparsa di Nadia Toffa e la madre vive nel suo ricordo, anche attraverso le tante cose che ha trovato nel suo computer. E’ stata lei stessa a riferirlo durante un’intervista rilasciata a Gianluigi Nuzzi, famoso giornalista tv e conduttore di Quarto Grado.

La signora Margherita Toffa sta cercando di dare memoria all’ex conduttrice de Le Iene, e nonostante il dolore lasciato dalla sua scomparsa la donna sta cercando di portare avanti le sue battaglie. Nell’intervista ha infatti rivelato di aver trovato tantissime cose nel suo pc, per cui vale la pena lottare, e che lei porterà avanti, proprio in memoria della figlia.

Progetti e tante idee nel computer di Nadia Toffa

Sul contenuto dei file trovati nel computer personale di Nadia Toffa la signora Margherita non ha dato notizie precise, tuttavia pare si tratti di cose riguardanti la tragica situazione del Sud Italia, appunti sulla terra dei fuochi e i tanti bambini deceduti a causa dei tumori. Per la signora Margherita impegnarsi per portare avanti queste battaglie vale veramente la pena e questo potrebbe essere un modo per ricordare la figlia e terminare ciò che lei aveva iniziato con tanta passione e coraggio.

Come ben sappiamo, l’ex conduttrice Mediaset era sempre in prima linea sugli argomenti più scottanti, non aveva paura di trattarli e di recarsi nei luoghi di persona, un coraggio che non tutti hanno.

La madre vuole portare avanti le battaglie della figlia

L’amore che Nadia Toffa metteva nelle sue battaglie resterà per sempre ben saldo nel cuore della signora Margherita. I file scoperti e i progetti della figlia le hanno dato la forza di parlarne e di cercare le dovute collaborazioni per portarli avanti.

La donna ammette di essere magari troppo grande per fare tutto ciò, ma ci sono altri che possono occuparsene e per questo approfondire le cose, per capire la via da intraprendere per proseguire. Questa idea le dona tanta serenità e anche se non le restituisce Nadia la fa sentire vicina a lei, sempre presente. Perché la perdita di una figlia non si dimentica, si tira solo avanti e far rivivere la sua memoria può aiutare a lenire il dolore.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!