Maria Monsè si sposerà per la quinta volta: “Credo nella famiglia”

Maria Monsè festeggerà le nozze d’avorio nel 2020

Promessa d’amore rinnovata. Dopo le nozze di pizzo, la soubrette Maria Monsè ha annunciato di volere le nozze d’avorio col marito Salvatore. La storia tra i due va avanti da vent’anni e ha dato alla luce la figlia Perla.

L’ex concorrente del Grande Fratello Vip 3 aveva già voluto festeggiare un traguardo importante: il tredicesimo anno di matrimonio, quelle che vengono chiamate nozze di pizzo, con una cerimonia trasmessa in diretta lo scorso febbraio durante Pomeriggio 5, lo show pomeridiano presentato da Barbara D’Urso: allora Tina Cipollari fece da testimone all’amica. E date le belle sensazioni provate quel giorno, l’evento ricapiterà, celebrante il quattordicesimo anno passato insieme.

I valori di una volta

Nel 2020, dunque, pare si terranno altri festeggiamenti, verso cui qualcuno prova scetticismo. La sensazione dei detrattori è che questo evento non serva tanto a confermare i voti, quanto costituisca una mossa per rimanere sempre in prima pagina sui rotocalchi. Davanti alle critiche dei detrattori, Maria Monsè non vuole sentire ragioni e in un’intervista rilasciata al settimanale Lei spiega il motivo per cui intende rinnovare, ancora una volta, la promessa.

Sono romantici – pure Perla lo è – pertanto tutti desidererebbero rinnovare la promessa matrimoniale. Lo hanno reso pubblico per lanciare un messaggio a tutti coloro che oggigiorno hanno perso questo senso del matrimonio. Lei che donna è? Secondo quanto spiega alla rivista è donna romantica e pure un po’ all’antica, che crede nei valori di una volta come, appunto, la famiglia.

Questa sensibilità crede sia un retaggio del luogo d’origine. Maria Monsè è cresciuta in Sicilia con questo tipo di educazione e ci tiene a portarla avanti. Le nozze rappresentano un sogno, “a cui tener fede sempre”.

Pizzo, avorio, … Vi siete persi? Qualora non lo sappiate, ogni anno di matrimonio porta con sé un nome e, appunto, il quattordicesimo è correlato all’avorio, materiale unico e prezioso, significa stabilità e consapevolezza. La stabilità della coppia, la consapevolezza di stare assieme. Inoltre, significa volgere lo sguardo verso il futuro, ovvero di vivere con naturalezza l’evoluzione della propria love story. Una tappa intermedia verso il quindicesimo anniversario, le ribattezzate nozze di cristallo.

Maria Monsè: la fecondazione assistita

Dopodiché Maria Monsè e Salvatore intendono realizzare un altro sogno. Lei e il marito hanno provato e riprovato ad avere un figlio in tutti questi anni. Purtroppo invano. Ora però non si tratta più di un sogno, in quanto, a 45 anni, ha optato per la fecondazione assistita.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com