Valentina Vignali ricorda Nadia Toffa: “Non sei nessuno per giudicare”

Valentina Vignali difende Nadia Toffa, attaccata sui social prima della scomparsa

Nel mondo dell’editoria debutterà presto Valentina Vignali con il suo primo libro, intitolato Forti come Noi. Intervistata per l’occasione dal magazine Spy, l’ex concorrente del Grande Fratello 16 si è lasciata andare a una lunga confessione, riguardante la personale battaglia contro il cancro, una delle fasi più complicate della sua vita.

Con la sua proverbiale schiettezza, la cestista ammette i momenti difficili attraversati. Dopo tre mesi dall’asportazione del tumore, quando credeva di essere uscita dal calvario e di essere tornata in piene forze, i dottori hanno rilevato altre metastasi nella zona del collo.

Ha provato profondo sconforto: temeva di doversi operare di nuovo e dover ripetere l’intero percorso. È andata avanti con la chemio per diversi anni fino a cantare vittoria. Al settimanale Valentina Vignali ha mostrato una versione di sé sensibile e fragile, tenuta abbastanza nascosta durante la permanenza nella Casa.

Nessuno può giudicare

La sportiva ha in seguito ricordato Nadia Toffa, recentemente scomparsa a causa dello stesso male affrontato dall’ex concorrente di Barbara D’Urso anni fa. Per dare un’opinione sul calvario attraversato – spiega Valentina Vignali – bisogna aver provato sulla propria pelle l’esperienza, altrimenti: “non sei nessuno per poter giudicare o sentenziare”.

È un’esperienza impossibile da comprendere appieno, se non vivendola in prima persona. Quando l’ex inviata e conduttrice de Le Iene ha parlato di dono voleva spiegare che la lotta col cancro cambia il modo di approcciarsi alla vita. E la capisce, essendo successo anche a lei.

Valentina Vignali non ha nulla contro Giulia de Lellis

Questa non è la prima occasione in cui Valentina Vignali si racconta alla stampa. Qualche giorno fa si è presentata negli studi di Pomeriggio 5, esprimendosi sul male affrontato e su cosa l’abbia portata a scrivere il libro. Nel corso dell’intervista rilasciata, le è stato chiesto un’opinione sulla prima fatica letteraria di Giulia De Lellis.

Pur apprezzando il lavoro dell’influencer, ha voluto mettere in chiaro che le due opere fanno riferimento a due argomenti diversi. Il libro della Vignali si sofferma su una tematica un po’ più seria, ma se anche il suo può dare conforto a molte ragazze nella sua stessa situazione non crede non ci sia nulla di sbagliato. Insomma, Valentina Vignali non ha nulla contro il libro di Giulia De Lellis e non lo vede come concorrenza. Entrambe hanno qualcosa da raccontare e, sebbene gli argomenti trattati non vadano posti sullo stesso piano, contengono messaggi importanti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Manuel Magarini: Per info & collaborazioni: manuel.magarini@gmail.com