Paola Barale eccessivamente dimagrita, costole in vista: fan preoccupati (Foto)

Paola Barale

Paola Barale e la sua ospitata allo speciale del Maurizio Costanzo Show

Dopo un periodo in sordina, un paio di settimane fa Paola Barale è tornata sul piccolo schermo per un’occasione molto speciale. Infatti l’8 settembre è ricorso il decimo anniversario dalla morte di Mike Bongiorno.

Il re dei quiz è una persona che la soubrette piemontese conosce benissimo visto che ci ha lavorato insieme per nove anni. L’ex compagna di Raz Degan era una delle ospiti dello speciale Maurizio Costanzo Show, intitolato Allegria!.

In quell’occasione la donna ha lanciato delle chiare frecciatine velenose all’ex marito Gianni Sperti tirando fuori la vicenda estetista e le sopracciglia rifatte. Ma nelle ultime ore la Barale ha condiviso un nuovo scatto sul suo account IG facendo preoccupare una parte di follower. Per quale ragione? Nel prosieguo dell’articolo troverete tutte le informazioni dettagliate.

Paola Barale: fisico da urlo ma troppo magra

Nonostante Paola Barale ha 52 anni, quest’ultima è una donna ancora molto affascinante. Come dice il detto, la bellezza non ha età. La soubrette nata a Fossano si mostra bionda, elegante e con un fisico tonico. In settimana l’ex moglie di Gianni Sperti ha condiviso una foto sul suo profilo Instagram in cui si fa vedere in bikini.

In pratica la donna è sorridente e rilassata durante una giornata in piscina. Indossa un paio di occhiali da sole neri all’ultima moda e costume bianco, abbinato a un paio di shorts color rosa. La storica valletta di Mike Bongiorno è un vero schianto, intenta a godersi il relax su un materassino gonfiabile.

Ad attirare, però, l’attenzione dei follower non èsolo per il suo fisico mozzafiato, composto da addominali scolpiti, gambe e braccia più che toniche. Ma per via della sua eccessiva magrezza che ha preoccupato coloro che la seguono sul social network. C’è da dire, però, che a 52 anni dimostra davvero la metà dei suoi anni. Ecco l’immagine in questione che ha ricevuto un botto di likes:

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!