‘Se ne è andata via…’: Mara Venier, il terribile lutto e il momento difficile, lo sfogo a poche ore da Domenica In

Mara Venier
Mara Venier

Nuova puntata di Domenica In e la depressione di Mara Venier

Dopo il grande successo d’ascolti della scorsa settimana, oggi pomeriggio alle 14 su Rai Uno va in onda la seconda puntata di Domenica In con Mara Venier. Tutto il pubblico è abituato a vedere la conduttrice veneziana scherzosa e che ride, ma alcuni anni fa la donna ha trascorso degli anni particolarmente difficili.

Un periodo bruttissimo legato prima alla malattia e successivamente alla morte della madre che non è riuscita a superare del tutto. Qualche giorno fa la moglie di Nicola Carraro è stata ospite a Porta a Porta di Bruno Vespa tornando a parlare di quei momenti duri. La veneta ha rivelato di essere entrata in un tunnel, una sorta di depressione. Poi grazie alla nascita del secondo nipote, Claudietto, lei ha ritrovato la voglia di sorridere e ridere.

La morte della madre

In questi ultimi quattro anni, Mara Venier ha sempre raccontato della grande sofferenza patita per la more della madre. Un dolore iniziato tempo fa visto che la donna che l’ha messa al mondo era malata di Alzheimer.

“Sono stati tre anni difficili. Avevo un rapporto forte con lei e quando se n’è andata sono stata molto male. È stato terribile”,

ha raccontato la conduttrice di Domenica In a Vespa. Poi parlando della malattia del genitore, la donna ha rivelato questo:

“In realtà, l’ho persa un anno e mezzo prima. Andai a trovarla e mi disse ‘buongiorno, signora’. Un po’ di mamma se n’è andata allora, non mi riconosceva più”.

La sofferenza di Mara Venier è aumentata ancora di più dopo la scomparsa dell’anziana donna:

“Quando sono crollata mi sono resa conto di essere entrata in una spirale di depressione”.

La rinascita grazie al nipotino Claudietto

Essendo un personaggio pubblico, la moglie di Carraro non poteva mostrare in tv le sue enormi fragilità e debolezze. Ma per fortuna la Venier ha visto una luce in fondo al tunnel: la nascita del suo secondo nipotino che adesso a due anni.

“In quel momento è arrivato Claudio, mi è tornata la felicità, mi è tornato il sorriso. Claudio è stato un dono dal cielo”,

ha dichiarato la professionista Rai. Infine quest’ultima ha concluso il suo intervento a Porta a Porta facendo un appello:

“Bisogna dare sostegno ai familiari dei malati di Alzheimer: quando non ti riconoscono più, è terribile”.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!