Risultato amaro a Reazione a Catena: il rifiuto nel game show di Marco Liorni (Foto)

Reazione a Catena

L’amaro verdetto a Reazione a Catena

Ieri sera su Rai Uno è andata in onda una nuova semifinale di Reazione a Catena per decretare il terzo posto del torneo dei campioni. In studio, di fronte al padrone di casa Marco Liorni si sono sfidati i Sali e Scendi e i Perché No.

I primi hanno subito una sconfitta ai danni dei Bla Bla, mentre i secondi sono stati sconfitti da i Tre Forcellini. Tuttavia Antonio, Alessandro e Pierluigi non hanno potuto festeggiare fino alla fine del loro terzo posto, non essendo riusciti a vincere il bottino accumulato durante la serata. (Continua dopo la foto) 

I Sai e Scendi al terzo posto nel torneo dei campioni di Reazione a Catena

La rinuncia dei Sali e Scendi

Dopo il grave errore commesso nella puntata di sabato, i Sali e Scendi nel game show Reazione a Catena nella serata di domenica hanno scelto con grande coraggio di non comprare il terzo elemento nel gioco dell’ultima parola.

In questo modo il trio ha lasciato intatto il malloppo accumulato, ovvero 2 mila euro. Quindi, gli ex campioni hanno dovuto rinunciare a questi soldi in palio, accontentandosi solo di essere arrivati terzi alla fine di questo torneo dei campioni.

Quindi oggi si giocherà la finalissima dell’edizione di Reazione a Catena capitanata dall’artista romano Marco Liorni, che vedrà la sfida tra i Bla Bla e i Tre Forcellini: il trio vincente affronterà poi, nella puntata di martedì i campioni più bravi di sempre, ovvero i famosi Tre di Denari.

Gli ascolti tv di Reazione a Catena di domenica 22 settembre 2019

Su Rai Uno Reazione a Catena – L’Intesa Vincente ha ottenuto un ascolto medio di 2.711.000 spettatori (15.4%) e Reazione a Catena 3.930.000 spettatori (19.5%) nella seconda. Invece su Canale 5 Caduta Libera – Inizia la sfida segna 1.957.000 spettatori con l’11.5% di share e Caduta Libera 2.774.000 (14%). Ancora una volta il game show capitanato dal conduttore romano Marco Liorni ha battuto quello del collega pavese Gerry Scotti.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!