Questa antica bevanda se bevuta ogni giorno protegge il cervello dall’invecchiamento

Il cervello umano è un organo straordinario su cui la scienza ha ancora molto da scoprire. Si sa ad esempio che alimenti e bevande possono influenzarne l’attività. In particolare in questi ultimi anni va sempre più diffondendosi anche da noi una abitudine mutuata dal lontano e favoloso Oriente: il rito della tazza di tè. Oltre che gradevole, questa bevanda sarebbe anche utile nel preservare lo stato di salute del cervello.

Una tazza di tè per mantenere il cervello in salute

Lo studio in questione è stato condotto dal professor Feg Lei della National University of Singapore (NUS), leader della ricerca e collaboratore dei team di studio delle università di Essex e Cambridge, in Gran Bretagna.

I ricercatori tra il 2015 e il 2018 hanno preso in esame un campione di 36 adulti di 60 anni, tenendo conto di varie informazioni, tra cui lo stile di vita e lo stato di salute. Inoltre i partecipanti hanno effettuato anche dei test neuropsicologici e delle risonanze magnetiche. I ricercatori hanno testato tè di diversa qualità: tè verde, l’oolong (tè blu) e il tè nero.

Lo studio ha posto in evidenza che i volontari che avevano bevuto una tazza di questa bevanda almeno quattro volte alla settimana per un periodo di 25 anni, presentavano delle migliori interconnessioni tra le varie aree dell’encefalo. Il professore Freg Lei ha affermato che bere del thè con regolarità ha un’azione protettiva contro il declino cognitivo che si associa all’età avanzata.

Per spiegare l’effetto del the sul cervello, il professore ricorre a un’immagine molto efficace: immagina le regioni del cervello come strade. Seguendo l’analogia, spiega che quando il sistema stradale è articolato secondo una buona organizzazione, la circolazione è più efficiente perché si impiegano meno risorse. Fuor di metafora, ciò significa che le connessioni tra le varie aree del cervello funzionano a dovere in quanto meglio strutturate, di conseguenza le informazioni vengono elaborate con maggiore efficienza. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Aging.

Tè verde: perché fa bene alla salute

Sono noti da tempo gli effetti di questa bevanda sulla salute. Il thè verde in particolare è una miniera di antiossidanti, in quanto vi abbondano i polifenoli e i bioflavonoidi. Inoltre è un alleato prezioso contro l’obesità, in quanto ha effetto sul metabolismo. Ne è indicata l’assunzione anche in caso di infezioni delle vie urinarie, cellulite e ritenzione idrica.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!
Marco Troisi: Dottore in giurisprudenza, appassionato bibliofilo, cultore delle belle lettere. Vincitore di concorsi in ambito letterario, i suoi testi sono stati pubblicati in numerose riviste e antologie. Gestisco https://www.news24web.it/, un sito informativo che si propone l'obiettivo ambizioso di raccontare la contemporaneità.