Dove gettate le lenti a contatto? WC o lavandino? Sbagliato! Ecco perché

lenti a contatto
Lenti a contatto: così piccole e inconsistenti riescono a fare danni gravissimi all'ambiente

Vi siete mai chiesti se gettare le lenti a contatto nello scarico del wc o nel lavandino abbia delle conseguenze? E se è questo il giusto modo di eliminarle? Le lenti a contatto sono così minuscole e trasparenti, che quasi non si vedono e generalmente chi ne fa uso quotidiano le getta, una volta tolte nel wc o nel lavandino. Ma si tratta di una cattivissima abitudine. Ecco perché.

Sono piccole ma inquinano enormemente il mare

Le minuscole lenti a contatto danneggiano i nostri mari più di quanto immaginiamo. A dirlo è uno studio americano secondo cui, trasformandosi in microplastiche, diventano una minaccia per la vita marina: come purtroppo sappiamo, gli organismi acquatici confondono le microplastiche per cibo, ingerendole e loro malgrado immettendole nelle catene alimentari. E noi poi portiamo a tavola il pesce che ha ingerito microplastiche che a sua volta finiamo per ingurgitare anche noi.

Sbagliato gettare le lenti a contatto nel wc o lavandino

Quella di gettare le lenti a contatto nello scarico, ossia nel WC o nel lavandino una volta finito di utilizzarle, è un’abitudine molto diffusa, un gesto automatico, di default. Ma sappiate che non c’è nulla di più sbagliato se avete s cuore il benessere del mare e dei suoi abitanti.

A Boston il primo studio nazionale

Gli scienziati dell’Arizona State University che hanno condotto il primo studio nazionale hanno appurato che i consumatori, gettando le lenti usate, contribuiscono senza volerlo e in maniera molto grave ad incrementare l’inquinamento.

Cosa rivela la ricerca condotta dal team di scienziati

Il team di ricerca ha presentato i risultati di questo studio a Boston in occasione della 256a riunione nazionale della American Chemical Society (ACS). Rolf Haden, direttore del Centro di ingegneria ambientale del Biodesign Institute dell’Arizona State University, si è fatto questa domanda:

 “qualcuno ha fatto delle ricerche su cosa succede a queste lenti di plastica dopo che la loro durata utile è finita?”

Ed ecco che Rolf Halden ha cercato di rispondere a questa domanda attraverso uno studio specifico. Gli scienziati hanno monitorato i comportamenti abituali e scoperto che tante persone gettano le lenti nel lavandino o nel water. “Si tratta di un numero piuttosto elevato, considerando che circa 45 milioni di persone negli Stati Uniti indossano solo lenti a contatto, pari a 1,8-3,36 miliardi di lenti all’anno, o circa 20-23 tonnellate di plastica trasportata dalle acque reflue ogni anno”.

Ecco il viaggio delle lenti a contatto fino al mare

Per la ricerca, gli studiosi americani hanno esaminato il destino di 13 diverse marche di lenti a contatto realizzate con 9 diversi tipi di polimeri plastici. Ecco cosa accade: le lenti che vengono gettate giù nello scarico vengono in genere trasportate fino agli impianti di trattamento delle acque reflue. Simulando cosa accade in un impianto è emerso che lì vengono frammentate diventando microplastiche e infine si accumulano nei fanghi di depurazione.

In 900 grammi di fango refluo almeno un paio di lenti a contatto

Per circa 900 grammi di fango di acque reflue, si possono trovare in genere un paio di lenti a contatto. Secondo il team, i microbi nell’impianto di trattamento delle acque reflue hanno effettivamente alterato la superficie delle lenti a contatto, indebolendo i legami nei polimeri plastici e promuovendo la loro disintegrazione in microplastiche.

Le lenti si frammentano in microplastiche ingerite dagli organismi acquatici

Le lenti a contatto frammentate possono anche passare attraverso l’impianto di trattamento delle acque reflue finendo in mare. Gli organismi acquatici confondono le microplastiche per cibo, ingerendole e loro malgrado immettendole nelle catene alimentari.

Considerando che le lenti sono sopravvissute al trattamento per lunghi periodi di tempo, abbiamo riscontrato cambiamenti evidenti nei legami delle lenti a contatto a causa dell’esposizione ai microbi”

Questi tipi di microplastiche stanno diventando un onere crescente per il pianeta e possono contribuire alle grandi masse di detriti di plastica che vagano negli oceani del mondo.

Ecco dove gettare le lenti a contatto

I produttori non forniscono ai consumatori alcuna informazione sul modo più ecologico per smaltire le lenti a contatto dopo l’uso. E accade appunto che finiscono nel WC o nel lavandino ma quello che va fatto è gettare, dopo l’uso, le lenti a contatto nel secco, come rifiuti indifferenziati.

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!