Marco Giallini torna in tv con il suo “Rocco Schiavone”: le anticipazioni sulla serie rilasciate in una lunga intervista

Marco Giallini

In una intervista rilasciata al settimanale “Tv Sorrisi e Canzoni”, uscita questa settimana, Marco Giallini parla del suo personaggio, il vice-questore “Rocco Schiavone” che presto tornerà in tv. Con tante nuove sorprese.

Marco Giallini: Rocco Schiavone mi somiglia molto

La serie “Rocco Schiavone” è stata molto apprezzata dal grande pubblico. Tratta dalle opere letterarie omonime di Antonio Manzini, che è anche l’adattatore per il piccolo schermo, la serie parla del vice-questore Schiavone, trasferito per motivi disciplinari da Roma ad Aosta. Il vice-questore è un personaggio rude, insofferente alle regole del commissariato e vittima di continue allucinazioni. Numerosi sono i flashback che riportano i telespettatori agli anni del commissariato romano. E che ci fanno conoscere la sua amata ex moglie, Marina.

La terza stagione andrà in onda martedì 2 ottobre su Rai Due dalle 21,20. Giallini ha dichiarato che il personaggio del vice-questore è “quello che più sento vicino”, definendo la sua interpretazione quasi naturale. Marco si rivede molto nel protagonista: per carattere, per indole. “Lui è uno che non ha paura”, continua Giallini, fino ad arrivare a dichiarare che “mi specchio e vedo lui, sono quello lì”. (Continua dopo il post).

View this post on Instagram

#roccoschiavone #aosta #lupa

A post shared by Marco Giallini (@marco_giallini_official) on

Poi qualche succulenta anticipazione per gli amanti della serie. “Lo ritroveremo un pò solo, immerso nella realtà”, spiega Giallini, che aggiunge “senza gli amici di sempre”. Proprio quegli amici che lo avevano così aiutato in passato, ora saranno i suoi nuovi amici. Continua Giallini: “Sebastiano (interpretato da Stefano Acquaroli, è convinto che Schiavone sia la causa del suo arresto”, ciò determinerà una spaccatura del gruppo di amici e le conseguenti accuse di infamia rivolte al vice-questore.

Il ragazzo che avevamo conosciuto alla fine della scorsa stagione, Gabriele, avrà maggiore spazio e legherà molto con Schiavone, che conoscerà anche la mamma. Tra Schiavone e la sua nuova vicina di casa ci saranno “grosse sorprese”, aggiunge Giallini. La terza stagione è, come le altre due, ambientata tra Roma e la Valle D’Aosta e sarà uno dei cavalli di battaglia del nuovo palinsesto Rai.

La regia dei nuovi episodi sarà affidata a Simone Spada, già regista di “Domani è un altro giorno”, mentre il direttore della fotografia sarà Fabrizio Lucci. I nomi dei nuovi episodi che andranno in onda ogni martedì a partire dal 2 ottobre sono: “La vita va avanti”, “L’accattone”, “Apres le baule passe” e l’episodio finale “Fate il vostro gioco”. In quest’ultimo Giallini promette grandi sorprese e un finale di stagione pirotecnico.

Il vice-questore si troverà di fronte i suoi amici e vecchia band della giovinezza. E sono proprio questi segreti di una gioventù turbolenta l’arma più forte nelle mani dei nuovi nemici di Schiavone. Riuscirà il vice-questore a tenere il commissariato all’oscuro del suo passato o cercherà di salvare l’amicizia con gli amici di sempre?

Segui KontroKultura su Instagram, clicca QUI!